Primo maggio fa rima con Concertone. Anche quest’anno piazza San Giovanni a Roma ospiterà il tradizionale concerto promosso da CGIL, CISL e UIL nel giorno della festa dei lavoratori. “Lavoro – Diritti – Stato Sociale – La Nostra Europa” è il claim di questa edizione molto attesa, anche grazie a un cartellone di artisti davvero prestigioso e al passo coi tempi. Il nome di spicco è senz’altro Noel Gallagher, alla prima apparizione italiana del 2019 in Italia: l’ex Oasis si esibirà con la sua band, gli High Flying Birds.

Spazio anche a tanta musica italiana, emergente e non. Ci sarà (inaspettatamente) tanto Sanremo sul palco: ben undici artisti arrivano dall’ultimo Festival targato Baglioni. Ecco Daniele Silvestri, Achille Lauro, Ex-Otago, Ghemon, Rancore, Motta, Negrita, The Zen Circus, La Rua, Anastasio (visto come ospite) e Manuel Agnelli (in riviera nella serata dei duetti). “Questa piazza è l’approdo che ha dato un’impronta nazionalpopolare ai poco noti al pubblico tv. Sanremo se ne è accorto. Viviamo la rivoluzione in cui gli artisti si rivolgono alla gente, senza intermediari. Hanno un linguaggio che non insegue quello radiotelevisivo. Sono cadute le barriere fra musica indipendente e mainstream, finalmente la vera differenza è fra canzoni belle e brutte”, ha spiegato con orgoglio l’organizzatore Massimo Bonelli di iCompany.

Ma non mancheranno gli idoli delle nuove generazioni (come i Coma Cose, Carl Brave, Ghali, Gazzelle, Izi, Eugenio in via di gioia, Fast Animals and Slow Kids) e le scommesse del contest 1MaggioNext ovvero I Tristi, Giuliio Wilson e Margherita Zanin. Piuttosto, a mancare saranno le donne: sono pochissime in line-up (sette in totali) e neppure una solista. Questo ha già scatenato le polemiche e addirittura un contro-concerto, ideato da Angela Baraldi e che vedrà come protagoniste 25 cantautrici all’Angelo Mai di Roma. “Il tema della presenza delle donne nella musica italiana esiste. A livello organizzativo il Concertone è molto femminile, ci sono moltissime donne dietro le quinte”, si è giustificato Bonelli.

La musica in piazza San Giovanni comincerà a suonare sin dalle prime ore del pomeriggio: su Rai3 (e Rai Radio2) le danze inizieranno alle ore 15 con un’anteprima di un’ora per poi proseguire fino a mezzanotte con un’interruzione tra le 17.55 e le 20. A tenere le fila della lunga maratona musicale, per il secondo anno consecutivo, saranno Ambra Angiolini e Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale: insieme canteranno una canzone al momento top secret. Tra i momenti più attesi anche un omaggio per i 20 anni dalla morte di De Andrè.

Fonte: www.ilfattoquotidiano.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *