• 23 Giugno 2022
  • No Comment
  • 15

Sostenibilità e mobilità dolce, ecco gli obiettivi dell’Urban Award

Sostenibilità e mobilità dolce, ecco gli obiettivi dell’Urban Award

DISCLAIMER

La salute e il futuro delle città passeranno attraverso le due ruote? Sempre più centrale è il dibattito sulla necessità di un ripensamento della mobilità urbana e le nuove generazioni hanno già espresso con forza la loro attenzione alle tematiche ambientali, tra cui quelle della sostenibilità e della mobilità dolce.

È in questo contesto che è stata presentata a Roma, nella sede dell’Anci, l’Associazione Nazionale dei Comuni d’Italia, la 6ª edizione del Premio Urban Award per la modalità sostenibile, ideato da Viagginbici.com.  Per incentivare i Comuni italiani a diventare sempre più green al vincitore sarà assegnato un parco bici messo a disposizione dalle aziende aderenti all’Ancma. In autunno a Bergamo la premiazione, in occasione della 39ª Assemblea nazionale Anci.

La 6ª edizione del premio Urban Award

Ormai è ampiamente dimostrato come l’uso della bicicletta per i suoi benefici sociali ed ambientali sia un mezzo per lo sviluppo sostenibile dei centri urbani e vari progetti che comprendono la riduzione dei mezzi di trasporto urbano tradizionali a vantaggio delle due ruote sono nell’agenda 2030 delle Nazioni Unite. La mobilità sempre più pulita è la sfida del futuro, come dimostra il “modello Copenaghen” dove un terzo della popolazione utilizza la bicicletta ogni giorno: non solo favorirebbe l’ambiente, ma migliorerebbe la salute delle persone perchè pedalare è un’attività utile per mantenersi in forma piacevolmente, aprendo la mente verso una nuova visione del quotidiano e riducendo lo stress.

Tanti quindi i vantaggi al centro del progetto Urban Award, illustrati all’evento romano dal presidente nazionale Anci, Antonio Decaro, da Ludovica Casellati, direttrice di Viagginbici.com e Luxurybikehotels,  da Marino Bartoletti, direttore editoriale Bike Channel e da Vittorio Brumotti, campione internazionale di ciclismo e inviato di Striscia la Notizia.

Il premio Urban Award

Il Premio prenderà in considerazione i progetti appena approvati o in essere dalle amministrazioni pubbliche. Verranno prese in considerazione anche le attività di comunicazione e sensibilizzazione attuate dai Comuni attraverso eventi e iniziative volte a promuovere l’uso della mobilità integrata, come bici e mezzi pubblici oppure incentivazione all’utilizzo della mobilità dolce, anche integrata con il trasporto pubblico locale, per una riduzione dell´uso dell´auto privata.

Il regolamento del Premio verrà pubblicato nel sito di Anci dove si troverà anche l´application form da utilizzare per inviare la domanda di partecipazione. La candidatura dovrà essere presentata dal sindaco o da un suo delegato entro il 14 ottobre 2022 all´indirizzo [email protected].

La domanda dovrà contenere una descrizione del progetto supportata da materiale fotografico o video, che consenta alla giuria di valutare l´effettivo beneficio che deriva alla città e ai cittadini dal progetto presentato.

Sostenibilità e mobilità dolce, ecco gli obiettivi dell’Urban Award

La conferenza di presentazione del Premio Urban Award

In italia ci sono 58mila chilometri di ciclabili, ma vanno collegate

L’Italia ha una rete di piste ciclabili e di cicloturismo di circa 58mila chilometri, la maggiore attenzione alle infrastruttura delle piste ciclabili ha già innescato nelle città importanti cambiamenti  ma ancora molto c’è da fare da parte delle istituzioni cittadine.  «L’uso della bicicletta – ha detto il presidente Anci Decaro – è ormai da tempo parte integrante della programmazione urbana di tutte le città, sono decine i progetti di riqualificazione urbana che comprendono percorsi e infrastrutture dedicate e la nostra associazione accompagna con piacere il percorso del Premio Urban Award in questa sua nuova tappa».

La bici deve essere usata sempre

La bicicletta, tuttavia, non deve essere riservata solo al tempo libero, ma deve essere a tutti gli effetti un mezzo di trasporto quotidiano, un’alternativa all’auto privata per gli spostamenti verso il lavoro, verso la scuola, per tornare a casa. «Gia in passato – ha aggiunto Decaro – Urban Award si è dimostrato un utile strumento a disposizione delle amministrazioni locali per scambiarsi e diffondere le buone pratiche e le scelte progettuali più adatte al proprio territorio».

L’obiettivo: investire sul futuro

Per l’ideatrice del Premio Ludovica Casellati, i Comuni che puntano sulla mobilità sostenibile investono sul futuro.  «L’obiettivo di questa iniziativa – ha detto- è quello di incentivare le amministrazioni a promuovere la realizzazione di piste ciclabili adeguate nelle città e percorsi che facilitano in sicurezza il bike to work e il bike to school. In questi anni Urban Award ha valorizzato le buone pratiche di tante città, facendo in modo che si innescasse una gara virtuosa a riprodurre questi modelli e nello steso tempo diminuendo l´impatto ambientale generato dai veicoli privati. C’è da dire che negli ultimi due anni per il Covid la bicicletta è più utilizzata nelle città come mezzo di trasporto per motivi di distanziamento sociale, per fare attività fisica, per una maggior sensibilità ambientale, anche grazie all´aumento delle infrastrutture ciclabili».

 

Sostenibilità e mobilità dolce, ecco gli obiettivi dell’Urban Award

Leggi tutto: https://www.italiaatavola.net//tendenze-mercato/horeca-turismo/sostenibilita-mobilita-dolce-ecco-obiettivi-dell-urban-award/87812/

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.