“Abusate dai soldati inglesi”, le accuse delle donne del Kenya riapre il capitolo degli stupri da parte di militari

La base BATUK (British Army Training Unit Kenya) a Nanyuki, a circa 200 km a nord di Nairobi, fu fondata nel 1964 poco dopo che la nazione dell’Africa orientale aveva ottenuto l’indipendenza dal Regno Unito. Il classico destino da colonia, quindi, degli invasori e degli invasi. Ma ora il Kenya sta indagando su presunti abusi...

Questa settimana il Kenya ha dato il via a udienze pubbliche sulle diffuse accuse secondo cui i soldati del Regno Unito di stanza nel Paese dell’Africa orientale avrebbero commesso molteplici violazioni dei diritti umani, tra cui abusi sessuali

La base BATUK (British Army Training Unit Kenya) a Nanyuki, a circa 200 km a nord di Nairobi, fu fondata nel 1964 poco dopo che la nazione dell’Africa orientale aveva ottenuto l’indipendenza dal Regno Unito. Il classico destino da colonia, quindi, degli invasori e degli invasi.

Ma ora il Kenya sta indagando su presunti abusi da parte di quei soldati britannici. Già, perché non basta la conquista di un territorio non tuo, ci devi mettere anche soprusi e violenze di ogni sorta.

Leggi anche: “Molte donne violentate dai soldati di Mosca”: l’accusa del Ministro ucraino Kuleba

Casi di abusi sessuali sotto la minaccia di armi, mutilazioni, omicidi, licenziamenti e anche degrado ambientale sono tra i casi registrati dalla Commissione nazionale del Kenya per i diritti umani (KNCHR).

Cos’è BATUK e di cosa sono accusati i suoi membri?

La


Leggi tutto: https://www.greenme.it/lifestyle/costume-e-societa/abusate-dai-soldati-inglesi-le-accuse-delle-donne-del-kenya-riapre-il-capitolo-degli-stupri-da-parte-di-militari/


LaCittaNews è un motore di ricerca di informazione in formato magazine, aggrega e rende fruibili, tramite le sue tecnologie di ricerca, in maniera  automatica, gli articoli più interessanti presenti in Rete.  LaCittaNews non si avvale di nessuna redazione editoriale.   =>  DISCLAIMER

Buy Me A Coffee

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.