Eccoci giunti all’ultima tappa del nostro amico Avvocato del Web, con questo articolo si conclude la storia tappa per tappa del grande ciclista Michele Di Somma, ma non finisce qui.

La 24° ed ultima tappa prende il via da Palinuro, dove trascorre dei giorni felici insieme ai familiari mamma. papà e sorella, quindi dopo una abbondante colazione, salgono in bicicletta padre e figlio per portare a termine questa coraggiosa impresa, il padre con la sua mountain bike lo accompagna per un breve tratto.

Questi sono gli ultimi 164 km di questa gloriosa impresa, #ILMIOGIRITALIA, dove lo aspettano un po’ di salite, in direzione Pisciotta, poco prima di arrivare in questa località si sono salutati con il padre che è tornato al campeggio dove stanno in ferie.

Quindi prosegue da solo per una strada che comunque conosce bene, in quanto fatta diverse volte, essendo terra delle sue origini, comunque il tratto in solitudine è breve, perché a San Marco di Castellabate lo aspetta il suo amico Gennaro La Marca e dopo essersi incontrati scendono insieme al porto per prendersi un bel gelato, ma all’ultimo momento optano per una bella crema di caffè accompagnata da una crostata di albicocche, che gli da della buona energia per portare a termine questi ultimi chilometri per portare a termine la meta prefissata.

Quindi insieme arrivano a Capaccio Scalo, nei pressi di Paestum, dove si fermano a pranzo, ed in quella circostanza vengo raggiunti da Piera Di Stefano la sua collega e socia di studio ed il compagno nonché socio Alfonso Maresca.

Dopo pranzato e fatto onore al loro nome di cilcomangiatori professionisti, il nostro amico Michele insieme a Gennaro e Piera salgono in sella in direzione Salerno per incontrare altri amici della Pompei-Cesenatico.

Quindi tutti insieme percorrono l’ultimo tratto verso casa, attraversando luoghi ben noti per loro, tipo Cava, Nocera, Pagani, Andri e Scafati.

Giunto a casa, viene accolto a braccia aperte dagli amici della Pompei-Cesenatico e festeggiano con un bel brindisi accompagnato dai fuochi d’artificio a casa del nostro ciclista Avvocato del Web Michele Di Somma.

Per concludere, sempre gli stessi amici, gli consegnano un bellissimo trofeo ed una targa, per ricordare l’impresa compiuta in 24 tappe dal 13 luglio 2020 al 9 agosto 2020, una chiusura del percorso fantastica ed indimenticabile.

Questa avventura è iniziata perché non sapeva scrivere poesie.

Noi come giornale siamo stati felici di aver condiviso con lui e con tutti i nostri lettori questa bellissima avventura che conferma una celebre frase del famoso Albert Einstein:

“C’è una forza motrice più forte del vapore, dell’elettricità e dell’energia atomica: la volontà.”

La redazione di La Città News ringrazia Michele Di Somma di averci dato la possibilità di vivere insieme questa invidiabile impresa perché ci ha anche permesso di scoprire le meraviglie del nostro Bel Paese.

Ora ascoltiamo sempre dalla sua voce questa ultima tappa, in attesa della prossima avventura.

Tracciato tappa

Book fotografico

One thought on “Avvocato del Web: “Storia di una 24 tappe coast to coast nel nostro Bel Paese” ventiquattresima ed ultima giornata”
  1. Sono io che ringrazio la redazione di lacittanews.it e il suo Direttore Marco Fumarola, per aver riportato:immagini,suoni e parole di un percorso alla scoperta di un me stesso che non conoscevo affatto. Grazie per avermi accompagnato e sostenuto durante l’intero viaggio e soprattutto un grande ringraziamento per aver condiviso e diffuso questa mia esperienza di vita. Con affetto Michele Di Somma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *