• 16 Gennaio 2022
  • No Comment

Inizia il processo al titolare della ditta Umilty ma solo in 5 (su 18) si costituiscono parte civile.

Inizia il processo al titolare della ditta Umilty ma solo in 5 (su 18) si costituiscono parte civile.

Il 12 Gennaio si è celebrata la prima udienza del processo a carico di Salvatore Luca Longo, titolare della ditta europea “Umilty Modelsharing Organization”, difeso dagli avvocati Marco Passalacqua e Marco Traina.
Il dibattimento, per decisione dei giudici della seconda sezione del tribunale di Palermo, si svolgerà a porte chiuse anche per i giornalisti.
Nel corso dell’udienza, si sono costituite solo 5 delle 18 ragazze che hanno denunciato il Sig. Longo per le presunte molestie subite durante il rapporto di collaborazione.

Il processo si preannuncia molto complesso alla luce delle pesanti accuse mosse al sig. Longo, che ha sempre respinto ogni addebito.
La procura ha depositato una lista di 50 persone mentre la difesa ha chiesto di ascoltarne 140.
Nel corso della prima udienza è stata sentita la prima presunta vittima, di 19 anni, che per circa due ore e mezza, ha risposto alle domande del P.M. e degli avvocati delle parti civili e della difesa alla presenza dell’imputato suo ex titolare.
La prossima udienza si terrà a Marzo.

Avvocato Marco Traina
Avvocato Marco Traina

Questo è quanto avvenuto nell’udienza di mercoledì scorso (il contenuto riportato è stato autorizzato dagli avvocati citati).
Come potete verificare dai link che seguiranno, abbiamo già trattato questo argomento in precedenti articoli, e nel rispetto per il lavoro dei giudici e degli avvocati non siamo mai andati oltre ai fatti, anche se, purtroppo, molto spesso diversi giornali per fare notizia vanno oltre, sentenziando in modo subdolo mancando di rispetto sia agli imputati che alle vittime.
Restando sempre ai fatti abbiamo anche ascoltato la voce di alcune ragazze che hanno lavorato nella ditta di Luca e con nostra vera sorpresa ci è stato trasmesso un messaggio molto importante e profondo che non si è fermato alla semplice apparenza, infatti trattando l’argomento nel profondo dei sentimenti è uscita una frase molto bella: “Luca è un ragazzo da aiutare e non condannare, perché si è trovato in un periodo molto difficile sia attuale che nella sua vita e non credo che possa mai arrivare a fare gesti per la quale è stato imputato”.
Lasciamo alla giustizia fare il suo lavoro evitando giustizialismi di corridoio.

https://lacittanews.it/2021/08/23/caso-ditta-europea-umilty-di-salvatore-luca-longo-quando-non-si-hanno-certezze-si-rischia-la-diffamazione-provocando-danni/
https://lacittanews.it/2021/05/12/la-corte-di-cassazione-accoglie-il-ricorso-degli-avvocati-dellimprenditore-luca-longo-adesso-si-attende-la-risposta-del-tribunale-di-palermo/
https://lacittanews.it/2021/04/02/ditta-europea-umilty-di-salvatore-luca-longo-oggetto-di-minacce-e-gogna-mediatica/
 
 

Articoli correlati

Rimarrà per sempre in Grecia il marmo del Partenone di Palermo: la Sicilia lo restituisce

Rimarrà per sempre in Grecia il marmo del Partenone di Palermo: la Sicilia lo restituisce

Rimarrà per sempre in Grecia il marmo del Partenone di Palermo: la Sicilia lo restituisce
Caso Ditta europea Umilty di Luca Longo e quando la discriminazione causa vittime di violenza

Caso Ditta europea Umilty di Luca Longo e quando la discriminazione causa vittime di violenza

In questo ultimo anno abbiamo affrontato la questione di Palermo della ditta Europea Umilty di Salvatore…
Lamento per gli uomini ingiustamente accusati di violenza, famosi e non famosi

Lamento per gli uomini ingiustamente accusati di violenza, famosi e non famosi

Ogni uomo sa una cosa, in particolare se non propriamente bello, ovvero che, con la notorietà, arriva…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.