• 28 Giugno 2022
  • No Comment
  • 28

Il G7 si schiera inavvertitamente a favore di Bitcoin

Il G7 si schiera inavvertitamente a favore di Bitcoin

DISCLAIMER

Fonte: Adobe/andreyphoto63

I paesi del Gruppo dei 7 (G7) stanno inavvertitamente sostenendo il caso di Bitcoin (BTC), poiché le carenze dell’oro stanno diventando più evidenti, dopo una nuova mossa per vietare le importazioni di oro russo.

Divieto sull’oro russo

La mossa per vietare le importazioni di oro dalla Russia è stata annunciata da Stati Uniti, Regno Unito, Giappone e Canada durante la riunione del G7 iniziata domenica in Germania. Secondo una dichiarazione del governo del Regno Unito, la mossa avrà “portata globale, escludendo la merce dai mercati internazionali formali”.

Sebbene gli analisti abbiano affermato che la mossa sia per lo più simbolica, dato che la London Bullion Market Association (LBMA) già a marzo ha rimosso le raffinerie d’oro russe da un elenco di società accreditate, mostra comunque come Bitcoin sia un asset su scala globale migliore dell’oro.

Secondo Anthony Pompliano, sostenitore e investitore di Bitcoin, la mossa per bloccare le esportazioni di oro russe è solo un altro passo in una continua “armamento delle valute”.

“[…] questa è un’altra pietra miliare nella tendenza decennale del tentativo di armare le valute da parte delle nazioni sviluppate che porta a una fiducia degradante in quelle stesse valute”, ha scritto Pompliano nella sua newsletter lunedì.

Pompliano ha continuato citando Danny Diekroeger, un ingegnere del software presso la società Cash App di Jack Dorsey, dicendo che la mossa potrebbe rendere l’oro fisico molto più difficile da mettere in pratica nei mercati occidentali, portando potenzialmente a una divergenza nel prezzo tra “oro di carta” e la merce fisica.

“Anche un bitcoin [massimalista] come me può vedere questo potenziale shock arrivare ai mercati dell’oro e non posso resistere a cavalcare l’onda. Ho delle monete d’oro fisiche al sicuro in deposito, sperando di venderle in cambio di bitcoin quando il panico colpisce”, ha detto Diekroeger.

Pompliano ha aggiunto che se questo scenario si verificasse, probabilmente anche bitcoin farebbe parte della storia.

Inoltre ha scritto: “Se la teoria di Danny avrà successo, ci saranno ramificazioni su oro, bitcoin e varie valute legali”.

Pubblicità per Bitcoin

Commentando la situazione su Reddit, diversi utenti hanno sottolineato come il divieto sull’oro russo in realtà funzioni come pubblicità per Bitcoin, che al suo interno è progettato per resistere alla censura.

Un utente ha scritto: “È come se il World Economic Forum stesse guidando la Russia verso bitcoin passo dopo passo”, spiegando che i paesi occidentali hanno  “cacciato la Russia da tutte le reti fiat”.

Inoltre l’utente ha aggiunto: “Blocca l’oro al confine, ma lascia comunque fluire il petrolio”, riguardo al paradosso di importare energia russa pur avendo pochi metodi di pagamento tradizionali disponibili per pagarla.

Altri sembravano essere d’accordo, con un utente che ha sottolineato come il divieto del G7 sia solo un altro passo verso l’armamento del dollaro USA e di altre valute legali.

L’utente ha scritto: ” Prima congelano le loro riserve in USD,rendendo illegale l’importazione di oro”.

Il prezzo dell’oro

A partire da lunedì alle 14:17 UTC, il prezzo dell’oro è rimasto invariato da quando il governo del Regno Unito ha pubblicato l’annuncio del divieto di importazione domenica, scambiato a 1.826 USD l’oncia.

Dall’inizio della guerra in Ucraina il 24 febbraio, l’oro è sceso di oltre il 4%, mentre BTC è sceso del 44%.

Il G7 si schiera inavvertitamente a favore di Bitcoin

Leggi tutto: https://it.cryptonews.com/news/g7-inadvertently-makes-case-for-bitcoin-with-new-gold-move-it.htm

Articoli correlati

La banca centrale svedese non considererà Bitcoin una valuta

La banca centrale svedese non considererà Bitcoin una valuta

La banca centrale svedese, altrimenti nota come Sveriges Riksbank, ha recentemente analizzato Bitcoin (BTC)… The post…
Economia:Visa lancia un servizio di consulenza sulle criptovalute

Economia:Visa lancia un servizio di consulenza sulle criptovalute

La società punta sulle banche che cercano di attirare clienti con offerte di Bitcoin e sui…
Droga dello stupro a vip, politici e professori. Tra i clienti pure un sacerdote

Droga dello stupro a vip, politici e professori. Tra i clienti pure un sacerdote

Professionisti, dipendenti pubblici, la sorella di Ornella Muti e perfino il gestore di una casa famiglia…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.