I detenuti di Rebibbia sfilano con gli abiti cuciti da loro (e uno è già stato assunto da una sartoria)

L’Area Verde dell’Istituto Penitenziario di Rebibbia Nuovo Complesso ha ospitato la sfilata di fine anno del corso di sartoria, culminando il progetto “Made in Rebibbia”. L’iniziativa, nata nel 2017 dalla collaborazione tra BMW Roma, l’Accademia Nazionale dei Sartori, la Sartoria Ilario e l’Istituto Penitenziario di Rebibbia, ha l’obiettivo di offrire ai detenuti l’opportunità di acquisire...

8 mesi di corso per imparare il mestiere del sarto: il corso di sartoria “Made in Rebibbia” dà una seconda possibilità ai detenuti

@BMW Italia

L’Area Verde dell’Istituto Penitenziario di Rebibbia Nuovo Complesso ha ospitato la sfilata di fine anno del corso di sartoria, culminando il progetto “Made in Rebibbia”. L’iniziativa, nata nel 2017 dalla collaborazione tra BMW Roma, l’Accademia Nazionale dei Sartori, la Sartoria Ilario e l’Istituto Penitenziario di Rebibbia, ha l’obiettivo di offrire ai detenuti l’opportunità di acquisire competenze professionali nella sartoria, facilitando il loro reinserimento sociale.

Quest’anno otto detenuti si sono “diplomati” dopo un corso durato 8 mesi per un totale di 650 ore. A conclusione del progetto i partecipanti hanno sfilato in passerella, indossando trenta capi unici, tra giacche, gilet, pantaloni e cappotti, frutto del lavoro da loro realizzati dopo aver seguito il corso di alta sartoria sotto la guida del Maestro Sebastiano Di Rienzo, ex Presidente dell’Accademia Nazionale dei Sartori.

Tra gli abiti estivi e invernali, i detenuti hanno dimostrato non solo abilità tecniche, ma anche la volontà di ricostruire un futuro


Leggi tutto: https://www.greenme.it/lifestyle/costume-e-societa/corso-sartoria-rebibbia-sfilata/


LaCittaNews è un motore di ricerca di informazione in formato magazine, aggrega e rende fruibili, tramite le sue tecnologie di ricerca, in maniera  automatica, gli articoli più interessanti presenti in Rete.  LaCittaNews non si avvale di nessuna redazione editoriale.   =>  DISCLAIMER

Buy Me A Coffee

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.