Fast fashion, Shein lancia la sua piattaforma di seconda mano (e si macchia nuovamente di greenwashing)

Shein ha recentemente lanciato la sua piattaforma di seconda mano, Shein Exchange, in Europa, iniziando dalla Francia e pianificando di espandersi presto in Germania e nel Regno Unito. Sebbene questa iniziativa possa sembrare un passo verso la sostenibilità, è importante analizzarla criticamente, soprattutto considerando il contesto della fast fashion di cui l’azienda è tra le...

Shein crede di ripulire la sua immagine con il lancio di una piattaforma di seconda mano, ma non fa niente per ridurre l’impatto della fast fashion e per migliorare le condizioni di lavoro dei suoi dipendenti

@Shein

Shein ha recentemente lanciato la sua piattaforma di seconda mano, Shein Exchange, in Europa, iniziando dalla Francia e pianificando di espandersi presto in Germania e nel Regno Unito. Sebbene questa iniziativa possa sembrare un passo verso la sostenibilità, è importante analizzarla criticamente, soprattutto considerando il contesto della fast fashion di cui l’azienda è tra le “regine”.

Shein è infatti nota per la sua produzione di abbigliamento a basso costo, spesso associata all’usa e getta. Il modello di business dell’azienda si basa sulla produzione rapida e massiva di capi di abbigliamento a prezzi stracciati, alimentando una cultura del consumismo e contribuendo significativamente all’inquinamento ambientale.

La creazione di una piattaforma di rivendita, quindi, potrebbe sembrare più un tentativo di migliorare la propria immagine pubblica piuttosto che un vero impegno verso la sostenibilità. Un vero e proprio esempio di greenwashing, le pratiche ingannevoli


Leggi tutto: https://www.greenme.it/lifestyle/moda/shein-greenwashing-piattaforma-seconda-mano/


LaCittaNews è un motore di ricerca di informazione in formato magazine, aggrega e rende fruibili, tramite le sue tecnologie di ricerca, in maniera  automatica, gli articoli più interessanti presenti in Rete.  LaCittaNews non si avvale di nessuna redazione editoriale.   =>  DISCLAIMER

Buy Me A Coffee

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.