Ecco il nuovo robot che ha pelle artificiale prodotta da cellule umane

La pelle apparirà sempre più realistica grazie a un nuovo modo di fissarla allo scheletro del robot e al fatto che può riparare da solo eventuali tagli o graffi. La pelle artificiale è stata a lungo pubblicizzata come un modo per far sembrare i robot più simili agli esseri umani – e la pelle coltivata […] L'articolo Ecco il nuovo robot che ha pelle artificiale prodotta da cellule umane sembra essere il primo su Scienze Notizie.

La pelle apparirà sempre più realistica grazie a un nuovo modo di fissarla allo scheletro del robot e al fatto che può riparare da solo eventuali tagli o graffi.

La pelle artificiale è stata a lungo pubblicizzata come un modo per far sembrare i robot più simili agli esseri umani – e la pelle coltivata appare più realistica rispetto ai materiali sintetici come il lattice. Ma senza il giusto tipo di approccio adesivo, la pelle artificiale può staccarsi dal telaio di un robot in modo visivamente inquietante. I ricercatori di robotica hanno già tentato di risolvere il problema della pelle artificiale che si stacca dal telaio metallico fissandola con “ancore”, strutture uncinate o a forma di fungo . Ciò impedisce alla pelle di spostarsi sulla parte superiore del telaio del robot, ma le strutture adesive possono sporgere come grumi sotto la pelle, compromettendone l’aspetto umano. Nel nuovo studio, i ricercatori hanno aperto la strada a un metodo in cui lo scheletro del robot contiene minuscoli fori in cui la pelle coltivata artificialmente può estendere ganci a forma di V


Leggi tutto: https://www.scienzenotizie.it/2024/06/26/ecco-il-nuovo-robot-che-ha-pelle-artificiale-prodotta-da-cellule-umane-0287542


LaCittaNews è un motore di ricerca di informazione in formato magazine, aggrega e rende fruibili, tramite le sue tecnologie di ricerca, in maniera  automatica, gli articoli più interessanti presenti in Rete.  LaCittaNews non si avvale di nessuna redazione editoriale.   =>  DISCLAIMER

Buy Me A Coffee

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.