Due cavalli abbattuti in una corsa in Sardegna, altri feriti nei palii: questo non è divertimento

Costretti a correre in folli competizioni, feriti nelle gare, abbattuti per le lesioni riportate. Due cavalli sono stati uccisi in Sardegna a seguito del’Ardia di Sedilo, manifestazione in onore di San Costantino. Nel corso dell’evento si è verificato un incidente che ha coinvolto una decina di equini, due dei quali addormentati per sempre. Altri sarebbero sotto...

Ancora un incidente durante una manifestazione che fa uso di animali. L’evento, in Sardegna, si è concluso con l’abbattimento di due cavalli. La vicenda riaccende i riflettori sui tanti, troppi palii, giostre e feste organizzati nel nostro Paese, in cui gli animali continuano a essere sfruttati

@kellyvandellen/123rf.com

Costretti a correre in folli competizioni, feriti nelle gare, abbattuti per le lesioni riportate. Due cavalli sono stati uccisi in Sardegna a seguito del’Ardia di Sedilo, manifestazione in onore di San Costantino.

Nel corso dell’evento si è verificato un incidente che ha coinvolto una decina di equini, due dei quali addormentati per sempre. Altri sarebbero sotto osservazione.

È il bilancio dell’edizione di quest’anno, al quale si sommano tutti gli “imprevisti” di feste, corse storiche ed eventi che fanno ancora uso di animali e, in particolare, di equidi. E in Italia questi appuntamenti continuano a essere tanti, troppi.

Negli ultimi decenni, complice anche l’assenza delle associazioni di tutela sul tema, sono proliferati palii, giostre, quintane e altre corse di rievocazione storica, soprattutto come emulazione del palio di Siena. Oggi sono centinaia


Leggi tutto: https://www.greenme.it/animali/altri-pet/due-cavalli-abbattuti-in-una-corsa-in-sardegna-altri-feriti-nei-palii-questo-non-e-divertimento/


LaCittaNews è un motore di ricerca di informazione in formato magazine, aggrega e rende fruibili, tramite le sue tecnologie di ricerca, in maniera  automatica, gli articoli più interessanti presenti in Rete.  LaCittaNews non si avvale di nessuna redazione editoriale.   =>  DISCLAIMER

Buy Me A Coffee

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.