• 25 Novembre 2022
  • No Comment

Dal 2023 Bologna sarà la prima grande “città 30” di tutta Italia

Dal 2023 Bologna sarà la prima grande “città 30” di tutta Italia

A partire da giugno 2023 a Bologna (quasi) tutte le strade avranno limite di velocità di 30 km/h per favorire la sicurezza stradale e al tempo stesso promuovere una maggiore mobilità a piedi e in bicicletta

Una bella storia

Diverse metropoli europee, da Parigi a Berlino, sono già da tempo Città 30, ovvero città dove gran parte delle strade prevedono il limite di 30km/h. E ora tocca anche all’Italia!

La prima in lista, tra le grandi città, è Bologna, la Giunta Comunale ha infatti approvato le linee di indirizzo per la realizzazione del piano “Bologna Città 30”. La svolta arriverà nel mese di giugno 2023, quando il limite di 30 Km/h verrà introdotto nella maggior parte delle strade, a parte qualche rara eccezione con limite di 50 Km/h.

Un passaggio importante che prevede anche la partecipazione attiva dei cittadini, coinvolti tramite i Laboratori di quartiere e delle categorie interessate, che si propone di migliorare la sicurezza stradale, in linea con l’obiettivo “zero morti entro il 2050” stabilito dall’Unione Europea.

Se da un lato c’è la prevenzione degli incidenti,


Leggi tutto: https://www.greenme.it/mobilita/auto/bologna-prima-grande-citta-30-italia/


LaCittaNews è un motore di ricerca di informazione in formato magazine, aggrega e rende fruibili, tramite le sue tecnologie di ricerca, in maniera  automatica, gli articoli più interessanti presenti in Rete.  LaCittaNews non si avvale di nessuna redazione editoriale.   =>  DISCLAIMER

Buy Me A Coffee

Articoli correlati

Audi, ecco come funziona il riciclo della plastica delle vecchie auto

Audi, ecco come funziona il riciclo della plastica delle vecchie auto

Per la prima volta il marchio ricorre a materiali secondari per realizzare componenti votati alla sicurezza

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.