• 8 Febbraio 2022
  • No Comment
  • 33

Covid, quanto durano gli anticorpi dei guariti dal virus: ecco la verità

Covid, quanto durano gli anticorpi dei guariti dal virus: ecco la verità

Anticorpi dopo l’infezione da Covid-19. Una ricerca mostra quanto dura la protezione dal virus. Ci sono differenze tra chi sviluppa una forma severa e chi resta asintomatico.

La maggioranza delle persone che si è ammalata di Covid-19, soprattutto chi ha sviluppato una forma grave, ha anticorpi neutralizzanti per più di un anno. Circa 16 mesi. È quanto emerge da uno studio della Southern University of Science and Technology di Shenzhen, pubblicato su Nature Microbiology.
Si tratta di una scoperta significativa per la lotta alla pandemia. È fondamentale infatti per gli scienziati capire quanto duri la protezione dopo il contagio. Dalla ricerca emergono notevoli differenze di protezione tra coloro che hanno sviluppato una forma severa, lieve o asintomatica della malattia. Entriamo nel dettaglio.

La durata degli anticorpi nei guariti da Covid-19

I ricercatori della Southern University of Science and Technology di Shenzhen hanno scoperto che gli anticorpi neutralizzanti dei guariti da Covid-19 (soprattutto in chi ha sviluppato una forma severa della malattia) durano circa 16 mesi.
«È stato dimostrato che i coronavirus umani stagionali inducono risposte anticorpali di breve durata e la reinfezione con lo stesso coronavirus stagionale si verifica frequentemente nei 12 mesi dopo l’infezione. Tuttavia, i due coronavirus che causano malattie gravi negli esseri umani (il SARS-CoV e il MERS-CoV) inducono risposte anticorpali più forti e che durano fino a 3 anni», spiegano i ricercatori.
Per quanto riguarda il Sars-CoV-2, i dati non sono ancora definitivi. Gli scienziati hanno analizzato i dati di 214 pazienti positivi al Covid-19, che sono stati seguiti per quasi 16 mesi. Tra questi, 51 avevano sviluppato una forma severa, 134 avevano una lieve infezione e altri 29 erano asintomatici. Studiando l’andamento degli anticorpi neutralizzanti, gli scienziati hanno scoperto che la risposta immunitaria raggiunge un picco a circa tre mesi dall’infezione.
Poi, la protezione inizia progressivamente a calare. La fase successiva è rappresentata da una stabilizzazione del livello di anticorpi, considerata comunque protettiva.

I risultati della ricerca sugli anticorpi contro il Covid-19

Dal report è emerso un dato significativo: i livelli di protezione si sono mantenuti abbastanza stabili fino all’ultima analisi eseguita sui volontari a 480 giorni di distanza dall’infezione (ovvero 16 mesi). L’efficacia della risposta immunitaria non è stata però uguale per tutti.
C’è una notevole differenza tra chi ha sviluppato una forma severa, lieve o asintomatica di Covid-19. A un anno dalla malattia, il 14% dei pazienti che avevano avuto sintomi lievi e il 50% di coloro che avevano avuto un’infezione asintomatica non presentavano livelli rilevabili di anticorpi neutralizzanti.
Non solo. La ricerca ha mostrato un calo dell’efficacia degli anticorpi contro le varianti Beta, Delta e Mu. Mentre non ci sono dati sulla variante Omicron.
Fonte: Money.it

Articoli correlati

Coronavirus, bilancio del 19 giugno 2022: 30.526 casi e 18 morti

Coronavirus, bilancio del 19 giugno 2022: 30.526 casi e 18 morti

Le autorità hanno diffuso il bilancio relativo ai nuovi casi di positività al coronavirus registrati nella…
Un genocidio della verità che ha terremotato le menti sotto le bombe della disinformazione

Un genocidio della verità che ha terremotato le menti sotto le bombe della disinformazione

Tragica primavera, quella che stiamo vivendo: oppressa da scenari lividi e dominata dalla menzogna, sia in…
Voi e il Tso permanente? Lasciamoci così, senza rancore

Voi e il Tso permanente? Lasciamoci così, senza rancore

E hanno anche il coraggio di chiamarli “immunizzati”? Sono proprio loro, dice il virologo Crisanti, a…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.