• 18 Novembre 2022
  • No Comment

«Chi gioca ai videogiochi è più intelligente di chi non lo fa». Parla Nolan Bushnell, il papà dell’Atari

«Chi gioca ai videogiochi è più intelligente di chi non lo fa». Parla Nolan Bushnell, il papà dell’Atari

In Italia lo conoscono pochi, ma Nolan Bushnell è a suo modo una celebrità: a lui dobbiamo un pezzo del mondo moderno, l’industria dei videogiochi. È il papà dell’Atari che nel ’72 commissionò lo storico Pong. Da allora ha fatto in tempo a cedere la compagnia e a ritornarvi nel 2010. Quando lo incontriamo, se ne sta seduto a un tavolino di Lucca, dove è stato ospite del Comics per celebrare il cinquantesimo anniversario di Atari. A 79 anni, sorseggia un cappuccino come un turista qualsiasi, berretto in testa mentre gioca con lo smartphone a Monument Valley, uno dei puzzle game più amati.

Di certo avrà saputo che un paio di mesi fa dei ricercatori hanno insegnato alle cellule staminali del cervello come si gioca a Pong. «Quando me l’hanno detto sono rimasto davvero colpito. Ma fui altrettanto sorpreso quando il computer [Deep Blue] sconfisse il campione di scacchi Garry Kasparov (era il 1997, ndr.). Viviamo nel futuro. Quel che però mi ha davvero stupito è il fatto che chi gioca ai videogiochi sia più intelligente di chi non lo


Leggi tutto: https://www.rollingstone.it/cultura/interviste-cultura/chi-gioca-ai-videogiochi-e-piu-intelligente-di-chi-non-lo-fa-parla-nolan-bushnell-il-papa-dellatari/687991/


LaCittaNews è un motore di ricerca di informazione in formato magazine, aggrega e rende fruibili, tramite le sue tecnologie di ricerca, in maniera  automatica, gli articoli più interessanti presenti in Rete.  LaCittaNews non si avvale di nessuna redazione editoriale.   =>  DISCLAIMER

Buy Me A Coffee

Articoli correlati

Come nasce un tormentone: “Roberto, che cazzo vuoi?”, l’intervista ai protagonisti

Come nasce un tormentone: “Roberto, che cazzo vuoi?”, l’intervista ai protagonisti

Un video virale da 30 milioni di views su TikTok, replicato in una miriade di versioni…
«Cortocircuiti che ustionano il cervello». Filippo Scòzzari è ancora il delinquente del fumetto italiano

«Cortocircuiti che ustionano il cervello». Filippo Scòzzari è ancora il delinquente del fumetto italiano

Abbiamo intervistato uno dei padri del fumetto underground nostrano: 'Frigidaire', 'Cannibale', la lotta contro la 'Kultura…
Gli animali si drogano: evoluzione e religioni psichedeliche

Gli animali si drogano: evoluzione e religioni psichedeliche

Una (lunga) chiacchierata con Giorgio Samorini, il più importante drogologo ed etnobotanico italiano, su psichedelifobia, proibizionismo,…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.