Le mascherine d’ora in poi bisogna portarle con sé quando si esce di casa e indossarle in ogni caso a meno che non ci si trovi in una situazione di continuativo isolamento, ad esempio se si è isolati in campagna o in montagna”, spiega il premier. La raccomandazione dell’esecutivo è indossare la “mascherina e mantenere le regole di distanza” anche quando si ricevono ospiti a casa, amici o parenti

“Abbiamo introdotto una misura più rigorosa per questa fase: le mascherine d’ora in poi bisogna portarle con sé quando si esce di casa e indossarle in ogni caso a meno che non ci si trovi in una situazione di continuativo isolamento, ad esempio se si è isolati in campagna o in montagna. Per il resto la mascherina comunque va non solo portata ma anche indossata”. Ad affermarlo il presidente del Consiglio Giuseppe Conte: parlando fuori da Palazzo Chigi, ha aggiunto che le nuove misure decise dal governo sul coronavirus (AGGIORNAMENTI IN DIRETTA – LO SPECIALE) entreranno in vigore da domani. La raccomandazione dell’esecutivo è indossare la “mascherina e mantenere le regole di distanza” anche quando si ricevono ospiti a casa, amici o parenti.

“Mascherine a casa se si ricevono amici”

“Abbiamo in tarda mattinata approvato un nuovo decreto legge elaborato per affrontare questa nuova fase, c’è una risalita del contagio”, ha spiegato il premier. Per poi proseguire: “Abbiamo una rigorosa raccomandazione anche per le case private: anche in famiglia dobbiamo stare attenti. Se riceviamo amici e parenti stiamo attenti e manteniamo le distanze. Sono le situazioni in cui più si diffonde il contagio”. Quindi, un monito: ”Vogliamo essere più rigorosi per evitare nuove misure restrittive per le attività produttive”.

Covid, le ipotesi del governo per le nuove misure

“Abbiamo ritenuto opportuno e necessario recuperare il rapporto tra Stato e Regioni che avevamo costruito nella fase più dura: potranno adottare misure più restrittive ma saranno limitate nell’allentamento, salvo misure concordate con il ministro della Salute”, ha precisato Conte, sottolineando che restano in vigore i “protocolli per la sicurezza” sui luoghi di lavoro. “Noi abbiamo sempre adottato una linea coerente: la tutela della salute è al primo posto”, ha dichiarato il presidente del Consiglio. Per quanto riguarda il voto della Nota di aggiornamento al Def, “se la situazione del contagio dovesse peggiorare è chiaro che ci sarà un problema oggettivo in Parlamento di approvazione di documenti contabili” e di bilancio ma “confidiamo che il problema non esista”, ha puntualizzato.

Fonte: https://tg24.sky.it/politica/2020/10/07/decreto-conte-covid

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *