In questo periodo complicato, trovare il lievito di birra al supermercato è diventata una vera impresa, visto che tantissimi italiani stanno trascorrendo le settimane di quarantena letteralmente con le mani in pasta.

Ma le varianti di pane e focacce che non prevedono la lievitazione sono più di quelle che immaginate e rappresentano la soluzione ideale per chi non ha la pazienza di aspettare ore e preferisce optare per ricette più sbrigative. Inoltre, si tratta di una valida alternativa al pane e derivati per chi è intollerante ai lieviti.

La scelta delle ricette è davvero vasta; noi ve ne suggeriamo alcune, che vanno dal classico pane azzimo alle più sfiziose focaccine di zucca con curcuma. Non resta che scegliere quella più adatta al vostro palato!

Pane azzimo

Questo pane di origine ebraica non può mancare tra le ricette che non prevedono lievitazione. È un tipo di pane estremamente semplice da preparare. Inoltre, è molto digeribile e può essere cotto in padella, se lo si preferisce più gonfio, oppure al forno per renderlo più croccante.

Focaccine senza lievito

Le focaccine senza lievito sono l’ideale per accompagnare le insalate o per una merenda sostanziosa, adatta anche ai più piccoli. Sono molto versatili e possono essere personalizzate secondo i propri gusti, ad esempio con semi di lino o di finocchio. E per prepararle vi basterà circa mezz’ora. Provare per credere!

Crackers alla curcuma senza lievito

Una ricetta saporita, leggera e veg che conquisterà il palato di chi è amante della curcuma e non solo. Questi crackers sono davvero perfetti per un aperitivo o da abbinare alle salse vegetali. È uno snack molto saporito e facilissimo da preparare. Chi non ama la curcuma può sostituirla con altre spezie come la paprika o il rosmarino.

Tortillas e Tacos

Tipici della tradizione culinaria messicana, le tortillas e i tacos possono essere preparati in casa in modo abbastanza semplice. Le tortillas ricordano  un po’ le nostre piadine, ma l’impasto è decisamente più elastico. Potete optare per due versioni di tortillas homemade: quella bianca, se utilizzate la farina di grano, o la gialla, se preferite la farina di mais. Partendo dalle tortillas potete ottenere facilmente un taco, ovvero una tortilla ripiena piegata a mezzaluna.

Focaccine di zucca con curcuma e salvia senza lievito

Le focaccine di zucca con curcuma e salvia sono una goduria per il palato e anche per la vista, grazie al colore acceso conferito dagli ingredienti. Si tratta di un piatto vegano sfizioso e davvero veloce da preparare. Possono essere servite come secondo o contorno sia calde che a temperatura ambiente.

Pizzette senza lievito

Che fare se venite colti da un’improvvisa voglia di pizza ma non avete tempo e pazienza di aspettare i tempi di lievitazione? Le pizzette senza lievito sono un’ottima soluzione! Vi basterà pochissimo tempo per preparare una merenda apprezzatissima dai bambini o per preparare un apericena.

Schiacciata di broccoli

Un’altra ricetta che non ha bisogno di lievito è la schiacciata di broccoli. La sua consistenza morbida e il suo sapore rustico conquisteranno gli amanti dei broccoli e degli ingredienti poco raffinati. Provare per credere.

Focaccine di patate con polvere di rosmarino

Per preparare queste sfiziosissime focaccine con patate e rosmarino vi basteranno pochi ingredienti. Possono essere cotte sia al forno che in padella e, nonostante nella preparazione non sia previsto il lievito, risulteranno morbide e irresistibili! Non resta che mettersi ai fornelli.

Panzerotti al forno ripieni di melanzane

Tipici della Puglia, i panzerotti (conosciuti anche come calzoni) sono tra i piatti più amati della cucina meridionale. La ricetta classica prevede il ripieno con pomodoro e mozzarella, ma qui vi proponiamo una versione al forno con le melanzane. L’assenza di lievito nell’impasto rende questa ricetta perfetta anche per gli intolleranti ai lieviti.

Crostata salata con cavolfiore

La crostata salata con cavolfiore è davvero appetitosa e sana; e per prepararla non avrete bisogno né di lievito né di burro. Si tratta di un piatto vegano che può essere gustato appena sfornato o freddo (ad esempio per un pranzo in ufficio). Il suo sapore e la sua morbida consistenza conquisteranno anche il palato di chi in genere non ama il cavolfiore.

Fonte: GreenMe.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *