• 6 Gennaio 2022
  • No Comment
  • 18

Obbligo vaccinale per Over 50: Codacons, “va cambiato consenso informato”

Obbligo vaccinale per Over 50: Codacons, “va cambiato consenso informato”

OBBLIGO VACCINALE PER OVER50, CODACONS: VA CAMBIATO CONSENSO INFORMATO O PRONTI A RAFFICA DI RICORSI IN TRIBUNALE

STATO DEVE ASSUMERSI RESPONSABILITA’ PER POSSIBILI DANNI O EFFETTI COLLATERALI DA VACCINO ANTI-COVID PER I SOGGETTI SOTTOPOSTI AD OBBLIGOASSOCIAZIONE INVITA CITTADINI OVER50 A NON FIRMARE CONSENSO O A CANCELLARE CLAUSOLA CHE ESCLUDE RESPONSABILITA’ PER EFFETTI AVVERSIDopo l’approvazione dell’obbligo vaccinale per gli over-50, il consenso informato firmato dai cittadini che si sottopongono al vaccino anti-Covid deve essere modificato con urgenza, pena una raffica di ricorsi in Tribunale contro lo Stato Italiano.
A chiederlo il Codacons, a seguito della decisione del Governo di introdurre il vaccino obbligatorio per tutti i cittadini di età superiore ai 50 anni.
“Oggi i moduli sul consenso informato firmati dai soggetti che accettano di sottoporsi a vaccinazione contro il Covid non prevedono responsabilità in capo allo Stato in caso di effetti collaterali, reazioni avverse gravi o danni permanenti – spiega il presidente Carlo Rienzi – Questo perché la vaccinazione era, fino ad oggi, volontaria e lasciata alla libera scelta dei singoli. Con l’introduzione dell’obbligo vaccinale per una categoria di soggetti, gli over50, è evidente che il consenso informato in vigore oggi non è più legittimo, e deve essere modificato eliminando qualsiasi clausola che escluda responsabilità da danni da vaccino”.
“Se il Governo non modificherà con urgenza i moduli che i cittadini over50 dovranno firmare al momento della vaccinazione, nasceranno contenziosi legali e il Codacons si farà promotore di una raffica di ricorsi in tribunale contro lo Stato, per conto di tutti i soggetti coinvolti dal nuovo obbligo che subiranno danni a seguito della vaccinazione – prosegue Rienzi – Nell’attesa delle dovute modifiche, invitiamo gli over50 a non firmare alcun consenso informato, o a cancellare dai moduli qualsiasi clausola che escluda responsabilità dello Stato in caso di effetti avversi o danni da vaccinazione” – conclude Rienzi.
Fonte: Codacons.it

Articoli correlati

Covid, verso la proroga dell’obbligo di mascherina nei luoghi di lavoro dopo il 30 giugno

Covid, verso la proroga dell’obbligo di mascherina nei luoghi di lavoro dopo il 30 giugno

Covid, verso la proroga dell’obbligo di mascherina nei luoghi di lavoro dopo il 30 giugnoilsole24ore.com
Covid, Abrignani: «L’isolamento è stato utile. Il 40% dei vaccinati può infettarsi»

Covid, Abrignani: «L’isolamento è stato utile. Il 40% dei vaccinati può infettarsi»

di Margherita De Bac L’immunologo: «Attenzione, ma non allarme. La risalita dei casi non è rapida.…
Covid, Iss conferma la risalita dei contagi: Rt a 0,83 e incidenza settimanale a 310 casi ogni 100 mila abitanti

Covid, Iss conferma la risalita dei contagi: Rt a 0,83 e incidenza settimanale a 310 casi…

di Valentina Santarpia Due Regioni tornano questa settimana a superare la soglia di allerta del 15%…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.