• 12 Giugno 2022
  • No Comment
  • 11

Non risponde al telefono, la madre chiama i pompieri: 28enne trovato morto in casa

Non risponde al telefono, la madre chiama i pompieri: 28enne trovato morto in casa

Lutto ad Aquilonia, nella provincia di Avellino, cittadina della quale il 28enne era originario. Non sono note le cause del decesso del giovane.

La comunità di Aquilonia, cittadina della provincia di Avellino, è sconvolta dall’improvvisa morte di un giovane del posto di 28 anni, trovato senza vita nella sua abitazione. L’allarme è scattato nella serata di ieri, sabato 11 giugno, quanto, intorno alle ore 21.30, una donna del posto ha telefonato ai vigili del fuoco e ha chiesto aiuto per il figlio: il giovane, originario di Aquilonia ma residente a Torino, non rispondeva né alle sue telefonate né a quelle di altri famigliari. La sala operativa dei vigili del fuoco del Comando Provinciale di Avellino ha così allertato i vigili del fuoco del capoluogo piemontese, che hanno subito inviato una squadra presso l’abitazione del 28enne: purtroppo, quando i pompieri sono entrati in casa, hanno trovato il cadavere del giovane, per il quale non c’era più niente da fare. Non sono ancora note le cause della morte del 28enne.

Incidente nella notte nel Napoletano: morto un 25enne

A Giugliano, nella provincia di Napoli, nella notte invece un giovane di soli 25 anni è morto in seguito a un incidente stradale: la vittima si chiamava Marco Merone. Lo scontro è avvenuto intorno alle 5.30 a Licola, frazione del popoloso Comune del Napoletano: il giovane si trovava a bordo di una Renault Clio che, per cause ancora in corso di accertamento, si è scontrato con una Fiat Panda, che dopo l’impatto ha preso fuoco. A bordo di quest’ultima vettura si trovava quattro giovani, rimasti feriti: uno di loro, una ragazza di 18 anni, è stata ricoverata all’ospedale Cardarelli di Napoli, in gravi condizioni di salute.

 

Leggi tutto: https://www.fanpage.it/napoli/non-risponde-al-telefono-la-madre-chiama-i-pompieri-28enne-trovato-morto-in-casa/

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.