• 11 Agosto 2022
  • No Comment

Nuova bolla di caldo oceanica (MHW)

Nuova bolla di caldo oceanica (MHW)

C’è una nuova ondata di caldo oceanico che si è formata nel Pacifico settentrionale a seguito dei cambiamenti del modello meteorologico.
Queste anomalie, meglio conosciute come MHW (Marine HeatWaves) spesso sono piuttosto forti, specie su sistemi tendenzialmente stabili e possono avere un impatto sul clima areale e sull’intero ecosistema marino ma hanno anche un significato più ampio per le future stagioni meteorologiche.

Il mare, normalmente, impiega più tempo a ricevere calore ed è più lento nel ridarlo in quanto ha un’inerzia maggiore rispetto alla superficie terrestre. Un’ondata di caldo nell’oceano è molto simile a un’ondata di caldo atmosferico, solo che i tempi sono dilatati e gli impatti sono sul lungo termine.

Queste ondate di caldo marino sono definite quando le temperature del mare sono molto più calde del normale per un periodo significativo di tempo. 
Possono avere un impatto sugli ecosistemi marini, sul clima e ahimè, sull’industria alimentare.
Quello che sta accadendo nel Mediterraneo e in particolare nel Tirreno nordoccidentale è un esempio. Successe già nel 2003 con 4° di aumento per più di 30 giorni causando la mortalità di massa di diverse specie sui fondi rocciosi.

La più famosa MHW fu chiamata “warm blob” e avvenne nel Pacifico settentrionale nel 2013-2015. E’ stato finora l’evento più lungo. Ha anche causato un clima insolitamente caldo nel Pacifico nord-occidentale degli Stati Uniti e del Canada. Nel 2011 il più vasto colpì l’Australia, con 3° gradi di aumento per più di 60 giorni. Questo MHW spostò la popolazione di immense popolazioni di pesci e squali verso sud.

Oggi sta accadendo di nuovo nel Pacifico settentrionale, tanto che il sistema di allerta per lo sbiancamento dei coralli della NOAA ha rilevato anche questa ondata di caldo del Pacifico settentrionale. Fortunatamente questo non è un problema in quanto l’acqua è profonda, senza coralli a livello della superficie. Ma se ci fosse, le temperature sarebbero pericolose per i coralli e il loro ecosistema su una vasta area verrebbe messo fortemente a rischio.

fonte: https://www.nature.com/articles/s43247-022-00461-2
https://www.severe-weather.eu/global-weather/north-pacific-ocean-anomaly-2022-usa-seasonal-influence-fa/

 

Nuova bolla di caldo oceanica (MHW)

Articoli correlati

Il clima di Agosto 2022 nei numeri.

Il clima di Agosto 2022 nei numeri.

L’agosto 2022 è stato il sesto agosto più caldo in 143 anni di registrazioni, secondo gli…
Ambiente:Groenlandia, olocene e incoscienza

Ambiente:Groenlandia, olocene e incoscienza

Chi studia il ghiaccio parla di cambiamenti sbalorditivi nell’Artico. I libri di testo hanno sempre insegnato…
Ambiente: L’artico si riscalda 4 volte più veloce

Ambiente: L’artico si riscalda 4 volte più veloce

La Terra è circa 1,1 ℃ più calda [1] di quanto non fosse all’inizio della rivoluzione…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.