• 9 Giugno 2022
  • No Comment
  • 31

Intervista Revoland: cosa offre il gaming blockchain rispetto al convenzionale?

Intervista Revoland: cosa offre il gaming blockchain rispetto al convenzionale?

Il gaming sulla blockchain è un settore piuttosto eccitante, con nuove innovazioni che spuntano continuamente. Con la crescita vertiginosa sia dell’e-gaming che delle criptovalute negli ultimi anni, e i vari potenziali casi d’uso che l’incorporazione della blockchain nei giochi potrebbe offrire, ha senso che stiamo assistendo alla comparsa di un settore entusiasmante che unisce queste due industrie dinamiche.

Revoland è una di queste aziende che opera in questo spazio. Per il suo primo gioco MOBA (Multiplayer Online Battle Arena) basato su blockchain, ha recentemente raccolto 10,6 milioni di dollari durante i round seed e pre-sale. Il progetto invita i giocatori a collaborare con colleghi, familiari e amici per competere con altri giocatori per ottenere ricompense in $LAND, un token nativo della piattaforma.

Il titolo è stato sviluppato da Chain X Game (CXG): una società di sviluppo di giochi metaverse con sede a Londra focalizzata sul portare avanti la prossima generazione di giochi blockchain. Abbiamo incontrato il CEO di Revoland, Jimmy Zhao, per saperne di più sul gaming sulla blockchain, i vantaggi rispetto ai giochi convenzionali, i token nativi per questi giochi e altro ancora.

Di seguito l’intervista completa.

CoinText.com (CT): presenti Revoland come il primo gioco MOBA (multiplayer online battle arena) basato su blockchain: puoi per favore approfondire cosa significa esattamente?

Jimmy Zhao (JZ): Il nostro gioco è molto simile a Brawl Stars, uno dei giochi Web2 più popolari con 20 milioni di utenti attivi al mese. In Revoland, miriamo a creare una nuovissima esperienza di gioco che soddisfi i migliori standard Web3.

Ti sarà possibile equipaggiare i tuoi eroi con un’ampia selezione di centinaia di armi e in realtà possiedi tutte queste risorse. E faresti meglio a escogitare tattiche valide perché ti aspetta una guerra feroce, già dal momento in cui l’astronave ti lascia sul campo di battaglia – e puoi perdere contro chiunque anche nel momento in cui interrompi i combattimenti.

CT: Le start-up di gaming blockchain stanno spuntando apparentemente ogni giorno, ti preoccupi della saturazione di questo spazio?

JZ: La nostra società di sviluppo, Chain X Game, ha il suo SDK interno e si concentra sull’aiutare alcuni dei giochi Web2 più popolari a passare a Web3. Il nostro secondo gioco, Protector of the Realms MMORPG, è Genshin Impact portato su Web3. Un altro prodotto che lanceremo presto, C2.WORLD, sarà l’interpretazione Web3 di Roblox.

Dati i vantaggi dei giochi Web3, questi titoli porteranno il settore al livello successivo. Al momento, non vediamo concorrenti a questo livello nello spazio GameFi.

CT: Cosa distingue Revoland dalla massa?

JZ: Innanzitutto, Revoland è un MOBA altamente giocabile. Abbiamo fatto del nostro meglio per creare un’esperienza divertente e coinvolgente introducendo una grafica di qualità, eroi avvincenti e molte opzioni di aggiornamento. In secondo luogo, la nostra tokenomica è unica: il vincitore prende l’80% da chi perde, il che contribuirà alla sostenibilità dell’economia di gioco. Crediamo di poter catturare due tipi di pubblico: i giocatori Web2 che si concentrano sul gameplay e i giocatori Web3 che vogliono anche guadagnare attraverso il gioco.

Inoltre, stiamo collaborando con partner come Seagm per fornire un processo di pagamento onboarding senza interruzioni in cui l’utente non deve passare attraverso la noiosa procedura KYC e scaricare un portafoglio solo per giocare. Seagm ha 11 milioni di MAU e un valore di merchandising lordo di 300-400 milioni di dollari da convertire dai giochi tradizionali, quindi il potenziale è enorme.

CT: Come pensi andranno i giochi blockchain se questa flessione si trasforma in un mercato ribassista persistente?

JZ: Molti progetti di qualità subiscono flessioni all’inizio, solo per diventare super grandi e avere successo dopo che il mercato ribassista sarà finito. Quando si tratta di Revoland, spero che i nostri utenti mettano il gameplay al primo posto e le opportunità finanziarie al secondo posto. In questo modo, potremmo creare una community coinvolgente piuttosto che riunire persone che vogliono solo giocare a scopo di lucro. Il nostro obiettivo è consentire ai giocatori di guadagnare denaro mentre si divertono davvero. Il mercato ribassista ci renderà più forti.

CT: Ho notato che hai due token nativi: LAND e REVO. Perché hai scelto di emettere due token anziché uno?

JZ: Due modelli di token soddisferanno le esigenze di due diversi segmenti di pubblico. Innanzitutto, i giocatori possono guadagnare il gettone LAND durante il gioco. $LAND è relativamente stabile, il che rende facile calcolare i guadagni. In secondo luogo, la comunità crypto ama vedere il prezzo dei token aumentare per godersi i profitti della volatilità del mercato secondario, ed è qui che entra in gioco $REVO.

Inoltre, i due token svolgono ruoli diversi nella nostra economia di gioco: $LAND viene utilizzato per la maggior parte delle transazioni e per l’acquisto di aggiornamenti, mentre $REVO consente la governance.

CT: Come si evolverà secondo te questo spazio in generale? Pensi che potrebbe iniziare a strappare quote di mercato ai giochi convenzionali?

JZ: Credo che i giochi blockchain faciliteranno l’adozione di massa della tecnologia blockchain. Solo guardando i numeri, ora abbiamo 5 milioni di utenti GameFi, 300 milioni di utenti di criptovalute e 3 miliardi di utenti di giochi. E questi numeri sono destinati a crescere.

CT: Qual è il parente più prossimo di Revoland nei circoli di gioco convenzionali e quale vantaggio ha lo sviluppo su blockchain?

JZ: Come ho detto sopra, Revoland è molto simile a Brawl Stars. La differenza principale è che qui gli utenti possono controllare i dati che generano, nonché possedere e gestire le proprie risorse di gioco e scambiarle con denaro in quanto tali. È un sistema migliore rispetto a quello offerto dai giochi convenzionali.

CT: Il comunicato afferma “all’inizio di quest’anno, la piattaforma di gioco ha collaborato con Huawei Cloud per rilasciare un modello play-to-earn creando milioni di posti di lavoro nella regione del Medio Oriente e del Nord Africa (MENA)”. Sembra incredibile, puoi per favore, spiega come sono stati creati questi milioni di posti di lavoro e il contributo di Chain X Game?

JZ: La nostra partnership con Huawei va in due direzioni. In primo luogo, stiamo costruendo un caso per operatori di telecomunicazioni come Etisala per promuovere giochi P2E come Revoland, poiché sono alla ricerca di modi per aumentare i loro servizi a valore aggiunto. In secondo luogo, prevediamo di portare il nostro gioco nei paesi africani, con il nostro gioco preinstallato in alcune regioni. In questo modo, le persone con salari bassi possono partecipare all’economia Web3 attraverso giochi P2E. Ad esempio, i cittadini della Repubblica Centrafricana che ora guadagnano 50 dollari al mese hanno la possibilità di aumentare il proprio reddito fino a 200-500 dollari mensili.

CT: Ti preoccupi del fatto che molti investitori siano stati esclusi dalle altcoin (o anche dalle criptovalute) in seguito al recente crollo di UST e al crollo del mercato, e se ciò potrebbe influire sulla raccolta di token LAND e REVO, nonché sul gioco Revoland?

JZ: Ci concentriamo sulla costruzione di una vera comunità di gioco piuttosto che concentrarci troppo sugli investitori esterni. Abbiamo già ottenuto finanziamenti da 16 società di criptovalute veterane, tra cui HashKey Capital e Polygon Ventures, e altri investitori entreranno, poiché dimostriamo che possiamo portare gli utenti Web2 in massa a Web3 a un ritmo veloce, creando valore per entrambi pubblico.

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.