• 23 Giugno 2022
  • No Comment
  • 16

Inghilterra, pizzaiolo italiano ucciso a Sheffield: arrestato un ragazzo di 27 anni

Inghilterra, pizzaiolo italiano ucciso a Sheffield: arrestato un ragazzo di 27 anni

C’è un terzo arresto per la morte del pizzaiolo italiano ucciso a Sheffield, in Inghilterra. Si tratta di un 27enne. Il caso, tuttavia, resta irrisolto.

Non può ancora riposare in pace per Carlo Giannini, il pizzaiolo italiano ucciso a Sheffield, in Inghilterra. C’è un terzo arresto, ma resta il giallo attorno alla sua morte.

Pizzaiolo italiano ucciso in Inghilterra, terzo arresto

Per la morte di Carlo, 35 anni, è stata aperta un’inchiesta. Il caso, tuttavia, resta al momento irrisolto. La polizia inglese ha ammanettato un 27enne. Altri due uomini erano stati fermati, ma nelle scorse settimane sono stati rilasciati su cauzione. Il 27enne ha fornito un alibi e sono attualmente sono in corso le indagini. Cosa abbia portato al delitto e la dinamica dello stesso restano un mistero. Il pizzaiolo è stato trovato senza vita su una panchina in un parco di Sheffield, il 12 maggio scorso.

Secondo l’esame autoptico, Carlo Giannini è morto per una coltellata.

La polizia inglese, inoltre, lancia un appello: “Se avete informazioni che possano aiutare i nostri agenti, contattate il 101 citando l’incidente numero 122 del 12 maggio. Potete anche passare le informazioni direttamente alla stanza operativa via mail o in alternativa rimanere anonimi contattando l’associazione di beneficenza indipendente Crimestoppers tramite il loro sito o chiamando il numero 0800 555 111”.

 

Inghilterra, pizzaiolo italiano ucciso a Sheffield: arrestato un ragazzo di 27 anni

 

Leggi tutto: https://www.notizie.it/inghilterra-pizzaiolo-italiano-ucciso-a-sheffield-arrestato-un-ragazzo-di-27-anni/

Articoli correlati

Covid, tutte le balle sull’Inghilterra

Covid, tutte le balle sull’Inghilterra

Dall’oltremanica una lezione sulla gestione dei contagi e della libertà.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.