• 21 Novembre 2022
  • No Comment

Giustizia è fatta per Desirée: confermate pene dure ed ergastoli per i 4 africani. La mamma: “Sono mostri”

Giustizia è fatta per Desirée: confermate pene dure ed ergastoli per i 4 africani. La mamma: “Sono mostri”

Da Il Secolo d’Italia – Giustizia è fatta, per Desirée Mariottini: confermate in Appello le condanne nei confronti dei 4 imputati per la morte della 16enne originaria di Cisterna di Latina, morta il 19 ottobre del 2018 a causa di un mix di droghe, dopo essere stata abusata in un immobile abbandonato di via dei Lucani nel quartiere San Lorenzo nella capitale.

I giudici della corte di Assise di Appello di Roma hanno confermato le condanne di primo grado a due ergastoli per gli africani Mamadou Gara e Yousef Salia e a 27 e 24 anni e mezzo per Brian Minthe e Alinno Chima, accusati, a vario titolo, di omicidio, violenza sessuale e spaccio. In aula i parenti di Desiree hanno atteso la sentenza abbracciati fra loro.

Un mix di droghe poi lo stupro di Desirée Mariottini

Dalle carte dell’indagine è emerso che gli imputati avevano fornito alla ragazza, che era in crisi di astinenza, un mix di sostanze composto anche di tranquillanti e pasticche. Ma la miscela, “rivelatasi mortale” era composta da psicotropi che hanno determinato la perdita “della sua capacità di reazione” consentendo agli

Articoli correlati

Roma, l’incredibile caso del venditore abusivo: colleziona 190 multe e non paga mai

Roma, l’incredibile caso del venditore abusivo: colleziona 190 multe e non paga mai

Ha collezionato 190 tra multe e ordinanze aggiuntive, e non ne ha mai pagata nessuna. È…
Dacia Maraini: “La Meloni è moderna coraggiosa, magari la sinistra avesse puntato su una donna…”

Dacia Maraini: “La Meloni è moderna coraggiosa, magari la sinistra avesse puntato su una donna…”

Dacia Maraini parla di donne, di politica e della Meloni, con toni come sempre mai banali…
Meloni sulla scena internazionale si muove da habitué. La retromarcia è “loro”

Meloni sulla scena internazionale si muove da habitué. La retromarcia è “loro”

La vedete, no, nel planetario politico? Parlo dei cento giorni di Giorgia Meloni: sulla scena internazionale…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.