• 13 Settembre 2022
  • No Comment
  • 27

Scienza:il ghiacciaio del giorno del giudizio

Scienza:il ghiacciaio del giorno del giudizio

Il cosiddetto “ghiacciaio del giorno del giudizio” dell’Antartide – soprannominato a causa del suo alto rischio di collasso e minaccia al livello del mare globale – ha il potenziale per ritirarsi rapidamente nei prossimi anni, affermano gli scienziati, amplificando le preoccupazioni sull’estremo innalzamento del livello del mare che accompagnerebbe il suo potenziale morte.

Il ghiacciaio Thwaites, in grado di innalzare il livello del mare di diversi piedi, si sta erodendo lungo la sua base sottomarina mentre il pianeta si riscalda. In uno studio pubblicato lunedì sulla rivista Nature, gli scienziati hanno mappato il ritiro storico del ghiacciaio, sperando di imparare dal suo passato cosa probabilmente farà il ghiacciaio in futuro.  Hanno scoperto che ad un certo punto negli ultimi due secoli, la base del ghiacciaio si è staccata dal fondo del mare e si è ritirata a una velocità di 1,3 miglia (2,1 chilometri) all’anno. È il doppio del tasso che gli scienziati hanno osservato negli ultimi dieci anni circa.

Quella rapida disintegrazione potrebbe essersi verificata “recentemente alla metà del 20° secolo”, ha detto in un comunicato stampa Alastair Graham, autore principale dello studio e geofisico marino presso l’Università della Florida meridionale. Suggerisce che il Thwaites abbia la capacità di subire una rapida ritirata nel prossimo futuro, una volta che si allontana oltre una cresta del fondale marino che lo sta aiutando a tenerlo sotto controllo.

“Thwaites sta davvero tenendo duro oggi per le unghie e dovremmo aspettarci di vedere grandi cambiamenti su piccole scale temporali in futuro, anche da un anno all’altro, una volta che il ghiacciaio si ritirerà oltre una cresta poco profonda nel suo letto”, Robert Larter, un geofisico marino e uno dei coautori dello studio del British Antarctic Survey, ha affermato nel comunicato. Il ghiacciaio Thwaites, situato nell’Antartide occidentale, è uno dei più estesi sulla Terra ed è più grande dello stato della Florida. Ma è solo una fazione della calotta glaciale dell’Antartide occidentale, che contiene abbastanza ghiaccio per aumentare il livello del mare fino a 16 piedi, secondo la NASA.

Con l’accelerazione della crisi climatica, questa regione è stata attentamente monitorata a causa del suo rapido scioglimento e della sua capacità di distruzione costiera diffusa. Il ghiacciaio Thwaites stesso ha preoccupato gli scienziati per decenni. Già nel 1973, i ricercatori si chiedevano se fosse ad alto rischio di collasso. Quasi un decennio dopo, hanno scoperto che, poiché il ghiacciaio è radicato su un fondale marino, piuttosto che sulla terraferma, le calde correnti oceaniche potrebbero sciogliere il ghiacciaio dal basso, provocandone la destabilizzazione dal basso.

È stato grazie a quella ricerca che gli scienziati hanno iniziato a chiamare la regione intorno ai Thwaites il “ventre debole della calotta glaciale dell’Antartide occidentale”. Nel 21° secolo, i ricercatori hanno iniziato a documentare la rapida ritirata dei Thwaites in una serie allarmante di studi. Nel 2001, i dati satellitari hanno mostrato che la linea di messa a terra si stava allontanando di circa 1 chilometro all’anno. Nel 2020, gli scienziati hanno trovato prove del fatto che l’acqua calda scorreva effettivamente attraverso la base del ghiacciaio, sciogliendolo dal basso.

E poi, nel 2021, uno studio ha mostrato che la piattaforma di ghiaccio Thwaites, che aiuta a stabilizzare il ghiacciaio e a impedire al ghiaccio di fluire liberamente nell’oceano, potrebbe frantumarsi entro cinque anni. “Dai dati satellitari, stiamo vedendo queste grandi fratture diffondersi sulla superficie della piattaforma di ghiaccio, indebolendo essenzialmente il tessuto del ghiaccio; un po’ come una crepa del parabrezza”, ha detto alla CNN Peter Davis, un oceanografo del British Antarctic Survey nel 2021. “Si sta lentamente diffondendo attraverso la piattaforma di ghiaccio e alla fine si romperà in molti pezzi diversi”. I risultati di lunedì, che suggeriscono che il Thwaites è in grado di recedere a un ritmo molto più veloce di quanto si pensasse di recente, sono stati documentati in una missione di 20 ore in condizioni estreme che ha mappato un’area sottomarina delle dimensioni di Houston, secondo un comunicato stampa.

la fonte: https://edition.cnn.com/2022/09/05/world/thwaites-doomsday-glacier-sea-level-climate/index.html

lo studio: https://www.nature.com/articles/sdata201788

link collegati: https://cires.colorado.edu/news/threat-thwaites-retreat-antarctica’s-riskiest-glacier

https://www.bas.ac.uk/media-post/deep-channels-link-ocean-to-antarctic-glacier/

photo credit wikicommons

Scienza:il ghiacciaio del giorno del giudizio

 

Articoli correlati

Il “ghiacciaio del destino” è sotto assedio dal basso

Il “ghiacciaio del destino” è sotto assedio dal basso

Sorvolando l’Antartide, è difficile capire di cosa si tratta. Non si capisce, è incredibile per dimensioni…
Ambiente:Groenlandia, olocene e incoscienza

Ambiente:Groenlandia, olocene e incoscienza

Chi studia il ghiaccio parla di cambiamenti sbalorditivi nell’Artico. I libri di testo hanno sempre insegnato…
Ambiente: L’artico si riscalda 4 volte più veloce

Ambiente: L’artico si riscalda 4 volte più veloce

La Terra è circa 1,1 ℃ più calda [1] di quanto non fosse all’inizio della rivoluzione…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.