• 1 Settembre 2022
  • No Comment
  • 40

Ambiente:Eventi estremi, cosa ci dobbiamo aspettare?

Ambiente:Eventi estremi, cosa ci dobbiamo aspettare?

Ieri a La Bisbal d’Empordà ( Catalogna ) un violento temporale ha prodotto chicchi di grandine oltre i 10cm di diametro provocando purtroppo anche 1 vittima e diversi feriti. In Europa si tratta della prima morte da grandine dal 1997.

Inondazioni estreme stanno devastando il Pakistan, causate da una combinazione di forti piogge monsoniche e dallo scioglimento dei ghiacciai. Sebbene il Pakistan non sia estraneo a inondazioni mortali, questo evento è particolarmente scioccante con oltre 1.100 persone morte finora e molti milioni di persone colpite dai danni susseguenti. 

Sherry Rehman, ministro del clima del Pakistan ha affermato che un terzo del paese è sott’acqua , un’area grande come l’intera Italia.

Questa estate l’emisfero settentrionale ha visto eventi meteorologici estremi uno dopo l’altro, dalla siccità da record nell’Europa occidentale, negli Stati Uniti e in Cina, alle inondazioni in Giappone e Corea del Sud. Ciò solleva una domanda. Quanto il cambiamento climatico è da considerare? E, se sì, è questo che dovremmo aspettarci d’ora in poi?

L’alluvione in Pakistan è l’ultima di una sequenza di disastri eccezionali nell’emisfero settentrionale. L’Europa occidentale e la Cina centrale e orientale hanno subito ondate di caldo e siccità da record che hanno portato a restrizioni idriche. Queste ondate di caldo e siccità hanno anche causato la carenza di raccolti, che si sta aggiungendo all’aumento dei costi del cibo in tutto il mondo. Come da noi, non è Draghi la causa, come qualcuno vuole farci credere, ma l’inflazione sale per altre concause. 

La Cina è sprofondata in una crisi di sicurezza energetica e il fiume più lungo d’Italia scorre a un decimo della sua velocità abituale . Si prevede che queste siccità e i loro impatti significativi continueranno nel prossimo futuro. Forti acquazzoni hanno causato inondazioni in luoghi che vanno da Dallas negli Stati Uniti a Seoul in Corea del Sud , dove si è verificata la pioggia torrenziale peggiore del secolo.

Temperature estreme da record sono state registrate anche in Giappone , negli Stati Uniti centrali e nel Regno Unito , dove le temperature hanno superato per la prima volta i 40℃ .

Sono passati solo pochi mesi da quando abbiamo visto le temperature raggiungere i 50 ℃ prima delle piogge monsoniche nel nord dell’India e in Pakistan .

Pensando in prospettiva, anche se è vero che molti degli eventi estremi di questa estate sono stati eccezionali, normalmente nell’estate dell’emisfero settentrionale vediamo più eventi meteorologici estremi ad alto impatto che in qualsiasi altro periodo. Questo perché il caldo estremo, gli acquazzoni molto forti e la siccità sono più probabili nel periodo più caldo dell’anno.

Due terzi della terra del pianeta e oltre l’85% della popolazione mondiale si trova nell’emisfero settentrionale. Ciò significa che ci sono più persone colpite da condizioni meteorologiche estreme rispetto all’emisfero australe, rendendo l’estate dell’emisfero settentrionale il momento migliore per i disastri che hanno gravi impatti. Inoltre, eventi meteorologici estremi possono verificarsi contemporaneamente in luoghi diversi, a causa delle onde atmosferiche su larga scala chiamate “onde di Rossby”, che sono un fenomeno naturale, come La Niña e El Niño.

Nel 2010, la Russia occidentale ha subito una bolla di caldo e incendi mentre il Pakistan ha avuto alcune delle peggiori inondazioni fino ad oggi. Questi eventi sono stati collegati da un’onda di Rossby che ha causato il blocco di un modello di alta pressione sulla Russia occidentale e il persistere di una bassa pressione sul Pakistan. Le onde di Rossby possono anche provocare ondate di calore che si verificano contemporaneamente, a migliaia di chilometri di distanza. All’inizio di questa estate nell’emisfero settentrionale, abbiamo visto ondate di caldo simultanee colpire gli Stati Uniti occidentali, l’Europa occidentale e la Cina.

Le onde di Rossby potrebbero aver contribuito a disastri simultanei quest’estate, ma è troppo presto per dirlo con certezza.

Con così tanti eventi meteorologici estremi che causano morti e grave problemi economici e ambientali, vale la pena considerare se il cambiamento climatico potrebbe peggiorare questi eventi.  Il cambiamento climatico causato dall’uomo ha riscaldato il pianeta di circa 1,2 ℃ fino ad oggi e questo ha fatto sì che alcuni tipi di condizioni meteorologiche estreme diventassero più frequenti e più intense, in particolare ondate di caldo estreme e temperature record.

Ogni ondata di caldo nel clima di oggi ha l’impronta del cambiamento climatico derivante dalle nostre emissioni di gas serra. In effetti, rapide analisi hanno già dimostrato che l’effetto dell’uomo sul clima ha notevolmente aumentato la probabilità del caldo estremo in India e Pakistan a maggio e le temperature record nel Regno Unito a luglio.

La ricerca mostra anche che il cambiamento climatico sta aumentando il verificarsi di ondate di caldo simultanee nell’emisfero settentrionale, principalmente a causa del riscaldamento a lungo termine. È meno chiaro se il modello d’onda di Rossby che provoca ondate di calore simultanee in luoghi diversi stia diventando più frequente. Il cambiamento climatico sta anche modificando i modelli delle precipitazioni con conseguente peggioramento della siccità in alcune aree, come in gran parte dell’Europa occidentale.

E i forti acquazzoni e le forti piogge di breve durata, come quelle viste a Seoul e Dallas nelle ultime settimane, sono intensificate dal cambiamento climatico. Questo perché il riscaldamento globale fa sì che l’aria sia in grado di trattenere più umidità: per ogni 1 ℃ di riscaldamento, l’atmosfera può trattenere il 7% in più di umidità. In effetti, le forti piogge in Pakistan seguono una tendenza osservata verso un aumento totale delle precipitazioni giornaliere estreme. Si prevede che quest’area del mondo vedrà una continua intensificazione degli eventi di pioggia estrema giornalieri e in più giorni durante l’estate, mentre il pianeta si riscalda.

Ma il peggio deve ancora venire

Possiamo aspettarci eventi meteorologici più estremi nei prossimi anni poiché le emissioni globali di gas serra continuano a tassi quasi record .

Da decenni gli scienziati prevedono il peggioramento degli eventi meteorologici estremi, in particolare le ondate di caldo. Ora, lo stiamo vedendo accadere davanti ai nostri occhi.

Alcuni estremi di caldo negli ultimi anni sono stati ben oltre quello che pensavamo sarebbe successo dopo poco più di 1℃ di riscaldamento globale, come il caldo record della scorsa estate del Nord America occidentale. Ma è difficile dire se le nostre proiezioni prevedano un caldo estremo.

In ogni caso, il mondo deve prepararsi per ulteriori possibili temperature elevate da record nei mesi, anni e decenni a venire. Abbiamo bisogno di una rapida decarbonizzazione per limitare i danni causati da futuri eventi estremi.

Fonti: 

https://theconversation.com/a-climate-scientist-on-the-planets-simultaneous-disasters-from-pakistans-horror-floods-to-europes-record-drought-189626

https://theconversation.com/matter-of-national-destiny-chinas-energy-crisis-sees-the-worlds-top-emitter-investing-in-more-coal-189142

https://www.theguardian.com/environment/2022/aug/13/europes-rivers-run-dry-as-scientists-warn-drought-could-be-worst-in-500-years

https://www.iea.org/reports/global-energy-review-co2-emissions-in-2021-2

https://www.washingtonpost.com/world/2022/08/30/pakistan-flooding-underwater-monsoon/

https://www.abc.net.au/news/2022-08-24/europe-worst-drought-in-500-years-report/101367364

https://www.nasa.gov/topics/earth/features/asia-fire.html

https://www.nature.com/articles/d41586-022-02114-y

https://journals.ametsoc.org/view/journals/clim/35/3/JCLI-D-21-0200.1.xml

 

 

Ambiente:Eventi estremi, cosa ci dobbiamo aspettare?

Articoli correlati

Il Pakistan in emergenza nazionale per inondazioni.

Il Pakistan in emergenza nazionale per inondazioni.

Inondazioni provocate da forti piogge monsoniche hanno ucciso quasi 1.000 persone in Pakistan, colpendo oltre 30…
India, il “sacrificio dello zucchero”: lavoratrici senza utero per poter reggere turni di lavoro massacranti

India, il “sacrificio dello zucchero”: lavoratrici senza utero per poter reggere turni di lavoro massacranti

India, il “sacrificio dello zucchero”: lavoratrici senza utero per poter reggere turni di lavoro massacranti. Il…
Terremoto di magnitudo 6 in Pakistan durante la notte: 20 morti e 300 feriti

Terremoto di magnitudo 6 in Pakistan durante la notte: 20 morti e 300 feriti

Continua ad aumentare il bilancio delle vittime causate dalla scossa di terremoto di magnitudo 6 registrata…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.