• 18 Giugno 2022
  • No Comment
  • 11

Covid, Iss conferma la risalita dei contagi: Rt a 0,83 e incidenza settimanale a 310 casi ogni 100 mila abitanti

Covid, Iss conferma la risalita dei contagi: Rt a 0,83 e incidenza settimanale a 310 casi ogni 100 mila abitanti

di Valentina Santarpia

Due Regioni tornano questa settimana a superare la soglia di allerta del 15% per l’occupazione dei reparti ospedalieri ordinari da parte di malati Covid. Sono la Sicilia, al 15,5%, e la Valle d’Aosta al 15,3%

Dopo i dati giornalieri (qui l’ultimo bollettino) e il monitoraggio del Gimbe (qui il rapporto di ieri), anche il report dell’Istituto superiore di sanità, realizzato con il ministero della Salute, lo conferma: il Covid sta tornando a farsi sentire. Sale l’incidenza settimanale dei casi di Covid-19 a livello nazionale: 310 ogni 100.000 abitanti contro 222 ogni 100.000 abitanti della scorsa settimana. Nel periodo 25 maggio – 7 giugno 2022, anche l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici aumenta allo 0,83 (range 0,73-1,18), in aumento rispetto alla settimana precedente quando era pari a 0,75, con un range che supera la soglia epidemica.

Il sistema sanitario

Per ora i casi non sembrano però gravi. Il tasso di occupazione in terapia intensiva scende all’1,9% (al 16 giugno) contro il 2% (del 9 giugno). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale però sale al 6,7% contro il 6,6%.

Le Regioni

Due Regioni tornano questa settimana a superare la soglia di allerta del 15% per l’occupazione dei reparti ospedalieri ordinari da parte di malati Covid. Sono la Sicilia, al 15,5%, e la Valle d’Aosta al 15,3%. Anche l’incidenza dei casi Covid su 100mia abitanti questa settimana è tornata salire, fissandosi a 222. Le incidenze più elevate si registrano in Sardegna, dove il valore è schizzato a 448,6 casi per 100mila abitanti, e Lazio dove il valore tocca 406,7. Secondo il monitoraggio settimanale dell’Iss sulla situazione epidemiologica da Covid, in Italia sei regioni sono classificate a rischio alto, «per la presenza di molteplici allerte di resilienza», per 14 il rischio è moderato e per una basso.

Il tracciamento

Per quanto riguarda l’individuazione dei casi, la percentuale di quelli rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti è stabile (10%). In aumento invece la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (44% contro 42%), mentre diminuisce la percentuale dei casi diagnosticati attraverso attività di screening (47% contro 49%).

Covid, Iss conferma la risalita dei contagi: Rt a 0,83 e incidenza settimanale a 310 casi ogni 100 mila abitanti

 

Articoli correlati

Covid, Abrignani: «L’isolamento è stato utile. Il 40% dei vaccinati può infettarsi»

Covid, Abrignani: «L’isolamento è stato utile. Il 40% dei vaccinati può infettarsi»

di Margherita De Bac L’immunologo: «Attenzione, ma non allarme. La risalita dei casi non è rapida.…
Covid, come ridurre il rischio di contagio? Dall’aria condizionata all’aereo

Covid, come ridurre il rischio di contagio? Dall’aria condizionata all’aereo

di Margherita De Bac L’epidemiologa Salmaso: «L’aria condizionata può favorire la trasmissione. All’aperto meglio distanziati». I…
“Obbligo fino a settembre”: l’ultima, assurda decisione di Speranza fa infuriare gli italiani

“Obbligo fino a settembre”: l’ultima, assurda decisione di Speranza fa infuriare gli italiani

"Obbligo fino a settembre": l'ultima, assurda decisione di Speranza fa infuriare gli italianiilparagone.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.