• 25 Maggio 2022
  • No Comment
  • 259

Chi è Salvador Ramos, l’assassino di Uvalde: prima ha sparato alla nonna, poi la strage dei bambini

Chi è Salvador Ramos, l’assassino di Uvalde: prima ha sparato alla nonna, poi la strage dei bambini

Tre giorni prima aveva postato su Instagram una foto di fucili. Veniva preso in giro perché balbettava, per i suoi vestiti e la sua condizione economica. Aveva gravi problemi in famiglia e ultimamente frequentava sempre meno la scuola

Ramos era uno studente del liceo di Uvalde, nello stesso complesso in cui c’è anche una scuola elementare in cui ha ucciso 19 bambini e due adulti.

Secondo le prime ricostruzioni Ramos è arrivato da solo, con la sua auto, indossando un giubbotto antiproiettile. Ha poi abbandonato il veicolo, ha superato le guardie di sicurezza ed è entrato nella scuola con una pistola e un fucile e ha aperto il fuoco. Prima di essere ucciso dalla polizia ha ferito almeno un agente.

Prima di andare alla scuola, ha sparato anche a sua nonna, 66 anni, che è in condizioni critiche in ospedale.

La foto dei fucili

Tre giorni prima della strage, su un profilo Instagram collegato a Ramos è apparsa una foto con dei fucili di tipo AR15. Nella bio su TikTok scriveva invece: “Bambini abbiate paura nella vita reale”. Un ex compagno di classe ha raccontato che Ramos gli ha mandato foto di armi e munizioni prima dell’attacco. Quando gli ha chiesto spiegazioni, Ramos ha risposto: “Non preoccuparti. Ora sono diverso, non mi riconosceresti”.

Le prese in giro a scuola

I suoi compagni lo descrivono come un ragazzo che a scuola aveva sempre avuto problemi, preso in giro per il fatto che balbettava, i vestiti e la sua condizione economica. “Veniva bullizzato da tanti, sui social media, sui giochi: era un ragazzo simpatico, timidissimo, doveva uscire dal guscio”, racconta Stephen Garcia che si descrive come il migliore amico di Ramos alle medie.

Un altro amico, Santos Valdez, racconta come ad un certo punto Ramos ha iniziato a cambiare, ad avere comportamenti inquietanti. Una volta si era presentato con la faccia piena di tagli ed all’inizio aveva detto che era stato un gatto. “Poi mi ha detto la verità, che era stato lui a tagliarsi con un coltello”, ha spiegato ancora, dicendo che Ramos affermava che lo faceva per divertimento.

“Ha iniziato ad essere una persona diversa, e continuava a peggiorare”, ha detto ancora Garcia che negli anni scorsi si è trasferito con la famiglia in un’altra località del Texas, spiegando che da allora Ramos ha iniziata a saltare la scuola, a vestirsi sempre di nero, con gli anfibi, facendosi crescere i capelli.

Ramos ha iniziato ad andare in giro la notte in macchina con un altro amico, vandalizzando auto e sparando con la pistola a pallini. Sui social media pubblicava foto di armi automatiche dicendo che erano “nella lista dei suoi sogni”, fino a quando quattro giorni fa, poco dopo aver compiuto 18 anni, ha pubblicato la foto dei due fucili usati per la strage, “i miei fucili”.

 

La foto dei fucili postata da Ramos su Instagram
La foto dei fucili postata da Ramos su Instagram 

 

Sui social due mesi fa aveva pubblicato anche un video di una sua sfuriata contro la madre che voleva cacciarlo di casa: “Ha postato video su Instagram, c’era anche la polizia, lui urlava parolacce alla madre ed era molto aggressivo”, racconta Nadia Reyes, una sua compagna di scuola.

E della situazione familiare di Ramos parla anche Ruben Flores, un vicino che insieme alla moglie aveva cercato di aiutare quel ragazzo senza padre “che aveva una vita piuttosto difficile con la madre”. Lo invitavano a barbecue, a dormire a casa loro insieme a loro figlio. Ad un certo punto i problemi con la madre, che ha problemi di tossicodipendenza, sono diventati tali che il ragazzo si è trasferito a vivere dalla nonna, che ieri è stata la prima vittima della strage della follia di Ramos.

Si tratta del massacro più grave in una scuola elementare americana dai tempi di Sandy Hook, in Connecticut, nel 2012, quando morirono 26 persone in tutto, tra cui 20 bambini tra i 6 e i 7 anni.

 

Chi è Salvador Ramos, l’assassino di Uvalde: prima ha sparato alla nonna, poi la strage dei bambini

fonte:https://www.repubblica.it/esteri/2022/05/24/news/salvador_ramos_assassino_uvalde_texas-351098772/

Articoli correlati

Anche in Texas possono riprendere gli aborti: a deciderlo è stato un giudice. Cosa sta succedendo nei tribunali degli Stati Uniti

Anche in Texas possono riprendere gli aborti: a deciderlo è stato un giudice. Cosa sta succedendo…

Anche in Texas possono riprendere gli aborti: a deciderlo è stato un giudice. Cosa sta succedendo…
Pronti a volare sugli altri pianeti per poi tornare: Starship SN15 è atterrata!

Pronti a volare sugli altri pianeti per poi tornare: Starship SN15 è atterrata!

Quelle toccate nella serata di ieri sono vette mai raggiunte prima da nessun altro essere umano;…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.