• 31 Ottobre 2022
  • No Comment

Calci in faccia al senzatetto, l’ultima follia della movida romana: il video shock

Calci in faccia al senzatetto, l’ultima follia della movida romana: il video shock

“Daje de tacco”, grida uno dei picchiatori all’amico. La vittima è un uomo di mezza età sdraiato in terra con indosso solo un paio di scarpe da tennis, pantaloncini rossi e la camicia completamente aperta, che scopre le spalle, il petto nudo.

Così il primo adolescente, vestito in jeans, il cappuccio bianco di una felpa che spunta dal giubbino nero, assesta un calcio in testa alla vittima. Subito dopo un altro ragazzo lo imita. Arriva il terzo calcio, ancora più potente, in sequenza. La violenza del branco è micidiale.

Sembra la replica, più arrabbiata ancora, della maxi-rissa tra baby gang andata in scena nel dicembre del 2020 sulla terrazza del Pincio.

Il video di cui Repubblica è entrata in possesso, documenta il pestaggio avvenuto sabato sera, ai piedi della fontana dell’Acqua Paola in piazza Trilussa a Trastevere.

L’uomo nudo in terra sembra ubriaco, è semi-incosciente. “Erano due giorni che dava “spettacolo” per i vicoli del rione”, racconta un residente. La vittima forse è un senza dimora. Non è un volto conosciuto dalle forze dell’ordine, abituate a monitorare le tante persone senza casa che orbitano abitualmente nel rione.

Sono le 22 quando l’uomo viene ripreso la prima volta da uno dei tanti adolescenti che il sabato si radunano nella piazza simbolo del rione caro al Belli per trascorrere la notte di movida. Il bersaglio dei baby picchiatori si tiene dritto in piedi a stento, si avvicina a un gruppo di ragazzi seduti a bere sulla scalinata.

Il video adesso si interrompe. Pochi giri di lancette e riprende. La vittima adesso è sdraiata sui sampietrini, circondata da quasi cento adolescenti. Due giovanissimi, coperti da un piumino nero che sembra una divisa, gli assestano almeno

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.