• 19 Febbraio 2022
  • No Comment
  • 16

Disabilità: “C’è ancora chi rispetta, ama e cura le persone in difficoltà”

Disabilità: “C’è ancora chi rispetta, ama e cura le persone in difficoltà”

In uno stato assente, in una sanità che recentemente ha dimostrato di essere una barca alla deriva, esistono OASI di veri professionisti e non medici da baraccone che danno spettacolo in tv.
Una di queste oasi è la struttura sanitaria Associazione Oasi Maria SS. Onlus, giustamente il loro motto è “OGNUNO É QUALCUNO DA AMARE”.
Il nostro amico Giuseppe Pasqualetto, reduce di esperienze assurde in una società civile, ci ha voluto raccontare questa esperienza positiva che ci fanno sperare che sarà possibile vivere in un mondo migliore e meno egoista.

“Sono stato ricoverato due volte all’I.R.C.C.S. (istituto di ricerca e cura a carattere scientifico) Oasi Maria SS. di Troina (EN), nel reparto neurologia diagnostica, dal 29/04 al 6/05/2021, e nel reparto neurologia riabilitazione, dal 2/11 al 2/12/2021. Se non fosse perché all’Oasi prestano cure lo considererei un PARADISO.
Le figure professionali: medici, infermieri, O.S.S., fisioterapisti, terapisti occupazionali, psicologi, logopedisti, assistente sociale, maestranze varie; non sono solo BRAVI professionalmente ma moralmente; si respira una bella aria di umiltà e molto rispetto di chi ė degente.
In una Sicilia dove si parla solo di negatività ecco una “ISOLA FELICE”. In precedenza, data la mia malattia neurologica vecchia da meno di 13 anni, sono stato ricoverato pure in centri che vengono considerati più blasonati ma l’Oasi li supera.
Chi vorrebbe notizie più dettagliate mi scriva al mio indirizzo mail, [email protected], o Facebook, Giuseppe Pasqualetto CL, e fornirò, a chiunque abbia bisogno, il mio numero di telefono.”

Articoli correlati

Pass, “vaccini” e niente cure: se l’Italia resta nella follia

Pass, “vaccini” e niente cure: se l’Italia resta nella follia

Blinda la supercazzola brematurata, con vaccinazione a sinistra. La signora si sta avvicinando agli ottant’anni, ma…
L’Italia degli intoppi e dell’annuncite, un anno di nulla

L’Italia degli intoppi e dell’annuncite, un anno di nulla

Una pandemia che ha smascherato la totale inettitudine di un sistema mondiale, ma in modo particolare…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.