Sono dei dati davvero allarmanti, e se l’analisi venisse confermata ci troveremmo di fronte a una vera catastrofe.

L’articolo pubblicato in Inghilterra da The Expose (portale ora censurato da Google, Facebook e Twitter), e ripreso in Italia da Eventi Avversi, non lascerebbe margini a dubbi. Scrivono: “I richiami dei vaccini accelerano massicciamente la degradazione del sistema immunitario e che la maggior parte delle persone vaccinate tripla / doppia dose nel Regno Unito potrebbe sviluppare una nuova forma di sindrome da immunodeficienza acquisita indotta dal vaccino Covid-19 entro la fine di febbraio 2022”. È quanto emergerebbe dagli ultimi dati del rapporto sulla sorveglianza dei vaccini dell’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito. L’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito (UKHSA) pubblica un rapporto settimanale “Vaccine Surveillance” contenente statistiche su casi di Covid-19, ricoveri e decessi per stato di vaccinazione in tutta l’Inghilterra per un periodo di quattro settimane. I vaccinati, dunque, sarebbero condannati a reinfettarsi per sempre. Ma c’è di più.

“Confrontando i due precedenti rapporti pubblicati siamo stati in grado di calcolare l’efficacia reale delle iniezioni di Covid-19 per un periodo di 6 settimane, nonché la spinta o la degradazione del sistema immunitario tra tutti coloro che hanno più di 18 anni in Inghilterra. Le cifre mostrano un tasso assolutamente allarmante di distruzione del sistema immunitario. Un’efficacia del vaccino del -100% significa che i vaccini hanno completamente distrutto la tua risposta immunitaria al Covid-19. Sei totalmente indifeso contro di esso rispetto a una persona che ha ancora una risposta del sistema immunitario. I vaccinati saranno condannati a essere reinfettati a tempo indeterminato. È importante rendersi conto che non si tratta di vaccini che non funzionano o diminuiscono in termini di efficienza. Ciò porterebbe solo a un’efficacia del vaccino dello 0%. Se i vaccini non funzionassero, semplicemente non apporterebbero “rinforzi” al sistema immunitario. Ma non stanno facendo questo. I casi rivoluzionari nei vaccinati sono molto maggiori dei casi nei non vaccinati. Queste cifre sono una catastrofe per i vaccinati”.

Ogni cellula che i vaccini infettano, inizierebbe a produrre proteine spike patogene. “Il tuo sistema immunitario lo riconosce e invia cellule T killer per distruggere quelle cellule. Perché a differenza dell’attuale generazione di politici, venditori farmaceutici e burocrati, il tuo sistema immunitario sta disperatamente cercando di tenerti in vita. Più booster prendi, più proteine spike produci, più cellule perdi e più limitata sarà la risposta del sistema immunitario. È il sistema immunitario che ti tiene in vita e ti impedisce di affrontare la miocardite, non i vaccini. Queste ultime cifre UKHSA sono un catalogo di progressiva distruzione del sistema immunitario da parte del vaccino. Questi vaccini riprogrammano il sistema immunitario per fallire e quindi richiedere più farmaci da Pfizer e Moderna, proprio come un paziente con HIV”.

Nessun vero vaccino avrebbe mai un’efficacia negativa. “Questi vaccini sono interferenti immunitari mascherati e venduti come booster immunitari. Non hanno alcuna efficacia diretta contro Omicron. Quindi questa variante espone la loro vera natura di veleno per il sistema immunitario. Questo potrebbe essere un inganno criminale. Molti hanno cercato di esporre questo fatto per mesi. Ma ora l’UKHSA ha fatto il lavoro per noi. Queste cifre mostrano che Pfizer e Moderna sono interferenti immunitari, non vaccini. L’unica domanda che rimane è, quanto potrà reggere il sistema immunitario? Quanta risposta immunitaria è necessaria per combattere il cancro, la sepsi batterica, la sepsi fungina, altri virus, malattie autoimmuni ecc. ecc.? Se smetti di avvelenare il tuo corpo, potresti recuperare. Se continui ad avvelenarlo, non accadrà”.

“Al momento sono i vaccinati che stanno diffondendo Omicron non i non vaccinati e più vaccini hai assunto, più velocemente il tuo sistema immunitario si sta degradando. L’Expose ha evidenziato in ottobre, che i booster forniscono una stimolazione del sistema immunitario di breve durata che sarà presto seguita da un tasso ancora più veloce di declino della risposta immunitaria. Quindi il problema è che mentre l’immunità covid-19 può essere migliorata per un paio di mesi, l’immunità generale dei vaccinati si sta ora degradando ancora più velocemente di quanto avrebbe fatto se il richiamo non fosse stato effettuato”.

Fonte: Il Paragone.it

One thought on “I completamente vaccinati sarebbero condannati a infettarsi per sempre: lo studio choc dal Regno Unito”
  1. Articolo coraggioso.Ma le tv e quasi tutti i politici continuano a ignorare queste informazioni.Anzi,ora vogliono applicare multe ecc.Possibile che così tanta gente potente non sia informata?Perchè ci vogliono rovinare?Cosa c’è sopra di loro?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *