In attesa uscita film da regista, anno di grazia per l’attrice

Con quello sguardo magnetico e quel sorriso indecifrabile e disarmante continua ad immobilizzare chi la sta guardando, riesce al contempo ad essere ironica e commovente.

Ma al giro di boa dei 50 anni, che non la spaventa affatto, anzi – è nata a Roma il 18 dicembre del 1971 – Claudia Gerini, attrice, doppiatrice, conduttrice e cantante e infine regista, è uno dei talenti più poliedrici della sua generazione

Ha iniziato la sua carriera sotto l’ala di Carlo Verdone in “Viaggi di Nozze” e continua ad essere una dei volti più amati e richiesti del cinema italiano e della tv (tra le serie più popolari Suburra, per citarne una). Alle spalle ha una carriera lunga tre decenni: è stata per 6 volte candidata al David di Donatello, vinto poi nel 2018 come miglior attrice non protagonista per “Ammore e malavita”, e candidata per 6 volte al Nastro d’argento, con all’attivo nel 2018 la vittoria del premio Nino Manfredi per “Ammore e malavita” e “A casa tutti bene”, il premio Flaiano nel 1997 come miglior interprete per “Sono pazzo di Iris Blond”, nel 2012 la vittoria come miglior interprete femminile per “Il mio domani”. Ha due figlie: la prima, Rosa, 17 anni avuta dall’ex marito Alessandro Enginoli, la più piccola Linda, dall’ex compagno Federico Zampaglione. Nel 1991 debutta anche in televisione nel programma “Primadonna”, ideato e diretto da Gianni Boncompagni.
In seguito entra a far parte del cast di “Non è la Rai”. La carriera di Claudia Gerini non sarebbe stata la stessa senza l’incontro con Carlo Verdone (insieme hanno fatto tre film: Viaggi di nozze, Sono pazzo di Iris Blond e Grande, grosso e Verdone). Quello a cavallo tra il 2020 e il 2021 è stato per l’attrice romana un anno ricco di impegni tra set e film in sala: ha terminato le riprese della sua prima pellicola da regista che vedremo in primavera e di cui è anche protagonista, Tapis Roulant (nel ruolo di una terapista che lavora da casa e segue online i propri pazienti), un progetto a tutto tondo che la vede anche in veste di co-produttrice e co-sceneggiatrice. Gerini è in questi giorni in sala con il film Diabolik dei Manetti Bros, registi con i quali aveva già lavorato in Ammore e Malavita e in un episodio de L’ispettore Coliandro, in cui era una turca esperta di arti marziali (nella vita Gerini è cintura nera di Taekwondo).
Tra gli ultimissimi progetti c’è anche Mancino naturale, diretto da Salvatore Allocca e incentrato su una donna che vive in una casa popolare di Latina e sogna un riscatto per il figlio, che a 12 anni è una promessa del calcio. Nel film Sulla Giostra, diretto da Giorgia Cecere, è una produttrice cinematografica costretta a tornare in Salento per vendere la casa di famiglia e che si ritroverà a mettere in discussione le proprie certezze. Gerini si è divertita anche a partecipare al video “Domenica”, brano del suo ex compagno Federico Zampaglione, insieme a Carlo Verdone. Tra le recentissime commedie uscite al cinema, Per tutta la vita (con Paolo Kessisoglu, Luca Bizzarri, Carolina Crescentini, Ambra Angiolini, Claudia Pandolfi, Filippo Nigro e Fabio Volo). Infine la vedremo in The Tiger’s Nest, un film internazionale girato in Nepal, con la regia di Brando Quilici, sul viaggio di un bambino che vuole mettere in salvo un cucciolo di tigre che ha perso la madre per colpa dei bracconieri. L’abbiamo ammirata qualche settimana fa come ballerina per una notte A Ballando con le stelle, lo show di Milly Carlucci del sabato sera, con ovazione del pubblico in sala e dei giudici. Oltre ad essere diventata produttrice con la sua società Attitude, sogna di portare in tv un varietà al femminile, Giraffe, attualmente in stand-by. In Viaggi di Nozze di Verdone (1995), pietra miliare del cinema comico italiano, Gerini interpreta uno dei personaggi più iconici della sua carriera: Jessica, la coatta del “O famo strano?”. L’esclamazione fa tuttora parte del gergo romanesco più colloquiale. Negli anni successivi ha preso parte a numerose produzioni cinematografiche, fra cui Fuochi d’artificio (1997), Tutti gli uomini del deficiente (1999), La passione di Cristo (2004) di Mel Gibson, Non ti muovere (2004) di e con Sergio Castellitto e Penelope Cruz e La terra (2006). Nel maggio 2006 è protagonista della miniserie tv in sei puntate 48 ore.
Dopo aver lavorato con Giuseppe Tornatore nel film La sconosciuta (2006), è protagonista del film di debutto alla regia del compagno Federico Zampaglione, Nero bifamiliare (2007). Parallelamente all’attività di attrice, prende parte ad alcuni programmi tv: nel 2003 conduce con Pippo Baudo e Serena Autieri il 53º Festival di Sanremo, nel 2007 conduce il Concerto del Primo Maggio. Si cimenta inoltre nel doppiaggio. Nel 2009 canta nell’ultimo disco di Claudio Baglioni Q.P.G.A., nella canzone La prima volta. Nello stesso anno torna nelle sale con Ex di Fausto Brizzi e Diverso da chi? di Umberto Carteni, per il quale vince un Ciak d’oro. Nel 2012 recita nel film Tulpa – Perdizioni mortali di Zampaglione. Nel 2013 recita in Amiche da morire di Giorgia Farina, per il quale vince il Super Ciak d’oro assieme alle altre protagoniste del film. Nello stesso anno recita nel film Indovina chi viene a Natale? Nel 2014 è nelle sale con Tutta colpa di Freud di Paolo Genovese e Maldamore di Angelo Longoni. Ha anche prestato tra le tante pellicole, il volto alla giornalista sotto scorta federica Angeli, nel film A Mnao disarmata. Tra le commedie ultime anche Buccaco fatle. In questi giorni per Sky esce la serie di A Casa a Tutti bene, di Muccino, dal film del 2018 in cui Claudia Gerini ha condiviso la scena con Stefano Accorsi, Stefania Sandrelli, Giulia Michelini, Carolina Crescentini, Pierfrancesco Favino, Sandra Milo, Giampaolo Morelli e Massimo Ghini. Tra i tanti film da ricordare Francesca e Nunziata, che vedeva nel cast Giancarlo Giannini e Sophia Loren, con la firma di Lina Wertmuller.
Fonte: ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *