Sulla morte di Luca Piscopo è stata avviata un’indagine, si dovranno stabilire con esattezza le cause del decesso del quindicenne originario del quartiere di Soccavo.

La famiglia vuole sapere la verità, il ragazzo pare che abbia avuto un’intossicazione alimentare dopo aver mangiato in un ristorante di sushi con alcune compagne di classe.

Iscritti nel registro degli indagati il titolare del ristorante e il medico di base che gli aveva prescritto una terapia domiciliare. La madre di Luca è distrutta dal dolore, in un’intervista a Il Mattino ha chiesto che sia fatta giustizia. Ha ripercorso poi l’ultima giornata in cui il figlio è stato bene.

Luca aveva partecipato a una gita scolastica, poi aveva deciso di andare a mangiare in un ristorante di sushi con alcune compagne di classe: “È andato a scuola, aveva partecipato a una sorta di gita extramoenia poi il gruppo della sua classe si era sparpagliato. Aveva scelto di andare al ristorante di sushi, a mangiare pesce crudo, era accanto a tre amiche di classe”. Una volta a casa, dopo qualche ore, il ragazzo avrebbe cominciato a non stare bene, poi la tragedia.

Intanto l’intero quartiere di Soccavo si è stretto attorno alla famiglia di Luca, un lutto che ha colpito tutta la comunità.

 

Fonte: vocedinapoli.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *