Quando il nostro organismo incontra un virus, insieme alla risposta anticorpale si attiva un altro tipo di immunità, forse la più importante, quella dei linfociti T.
Come dimostrato dallo studio riportato, persone positive a SARS-CoV2, sia sintomatici (anche gravi) che completamente asintomatici, sviluppano una risposta anticorpale molto varia (c’è chi produce più anticorpi e chi meno) ma tutti sviluppano una risposta mediata da linfociti T.

I linfociti T sono un tipo di globuli bianchi specializzati nel riconoscimento delle cellule infettate da un determinato virus e sono una parte fondamentale del sistema immunitario.
In una persona guarita, gli anticorpi decrescono nel tempo ma la memoria dei linfociti T nel riconoscere il virus che aveva infettato l’organismo rimane per anni.
Quando il virus si ripresenta, il nostro corpo mette in moto una risposta immunitaria molto più potente e rapida rispetto alla prima, proteggendoci di fatto nel tempo.

 

Fonte: pubmed.ncbi.nlm.nih.gov

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *