Il mondo scientifico è sempre più spaccato. Adesso persino il professor Galli si dice scettico sulla terza dose e parla di “necessità di trovare strade alternative al vaccino”.

Il televirologo Bassetti, invece, pretendeva di dare lezioni persino a Luc Montagnier, virologo francese e vincitore del Premio Nobel per la Medicina 2008 per la scoperta del virus che causa l’Aids, dandogli nemmeno troppo velatamente del rimbambito quando affermava che la vaccinazione di massa contro il virus Covid-19 è un “errore inaccettabile” e un errore storico, che avrebbe portato all’emergere di varie forme del virus Corona che avrebbero causato la morte di innumerevoli persone. E in queste ore risentire le parole di Montagnier fa davvero effetto. Che avesse dunque ragione lui? Già, perché quanto sta accadendo con la variante sudafricana è esattamente questo. Ecco cosa diceva il premio Nobel.

Le sue dichiarazioni erano state rilasciate in un’intervista pubblicata negli Stati Uniti a maggio di quest’anno. Secondo Montagnier, gli epidemiologi erano consapevoli di questo enorme problema, ma preferivano tacere. Sebbene sia noto che i virus subiscono mutazioni spontanee che causano varianti, Montagnier afferma che è la vaccinazione a creare queste nuove varianti a causa del fenomeno di Booster a base di anticorpi. Montagnier ha anche affermato che la vaccinazione nel contesto di una pandemia è un errore inimmaginabile e che questa vaccinazione causa la morte.

Il virologo disse: “È un errore fatale, un errore scientifico e anche un errore medico. È un errore inaccettabile”. Luc Montagnier commentò anche il fenomeno che si verificava in ogni Paese in cui si effettuava la vaccinazione universale: “La curva di vaccinazione è seguita dalla curva di mortalità”. In altre parole, c’è stato un aumento del numero di decessi dovuti al Covid-19 poco dopo l’inizio delle campagne di vaccinazione.

I dati dell’Institute for Health Metrics and Evaluation dell’università di Washington sosteneva infatti in quei giorni la veridicità delle dichiarazioni di Montagnier. Il video mostrava chiaramente l’aumento del numero di morti settimanali dovute al Covid-19 in diversi paesi poco dopo l’inizio della campagna di vaccinazione contro il virus cinese. In questi giorni, invece, stiamo avendo conferma dell’altra sua analisi, quella relativa alla nascita di nuove varianti che si fanno beffe del vaccino. Eppure i governi insistono a vaccinare e ora vogliono prendersi anche i bambini.

 

Fonte: ilparagone.it

One thought on “Variante sudafricana, si sta avverando ciò che disse il Nobel Montagnier: le sue parole”
  1. Non so se è importante, ma io sono un novax da sempre, non solo stavolta, i miei studi si sono fermati alla terza media, ho fatto il militare di leva ma un solo vaccino, la penso da sempre come montagnier.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *