Ennesimo e preziosissimo cadeaux a Stupinigi per la gerente il Viminale, anche sberleffata dal provocatorio “arrivederci a presto” di certi assatanati zombie francesi strafatti di tutto e adusi a pigliar legnate oltralpe solo al parlare di rave, mentre qui…., bhè, basta vedere cosa ci combina questa ministrO tecnico.

Per fortuna che nel Draghistan c’è super Mario Bros, evvaiiiiii col G20, le monetine coniate apposta e Fontana di Trevi, i thè danzanti delle mummie (la Macron e la Biden, rimandata a settembre per la mise), il libro del bibitaro di Avellino e la foto cogli operatori sanitari in camice.

Ci mancava solo De Amicis ed il Libro Cuore.

Fermi tutti, però. A Viterbo sono stati precursori pure del G20, di foto, selfie e pose da incorniciare in salotto, con Autorità, Ufficiali medagliatissimi alla Figliuolo, Dirigenti diciamo Superiori, Alti Prelati, Politici, Porta Borse e Borselli, Premiati, Encomiati e Raccomandati, non sono mancati di certo e, tanto per non dilapidare il patrimonio di “stranezze”, ecco nel dopo elezioni, nella mitica Tuscia, qualche ammiccante ‘conflitto di interessi’, e sai dove ?

Altra omonimia (sicuro a questo punto l’intervento di Gemma Diavoli con “La saga dell’omonimia”) quella di F.D.L., già vaccinatrice, ora al SERESMI (perché? non vaccinata? esentata ? e se del caso, come e da chi?), encomiata, fotografata, con gentilizio assai noto, ha delega a Minori ed Anziani sempre a Bassano Romano, dopo elezione sempre in quota PD.

Orbene, se i vari dipendenti ASL titolari di cariche pubbliche elettive ricevessero dal proprio Sindaco la delega a rappresentarlo in seno alla Conferenza della Sanità, oserebbero MAI costoro di contraddire il programma del Direttore Generale che è, guarda caso, il datore di lavoro?

Realtà strana, buffa, antitetica, ma…, vige sempre la incrollabile fiducia nella adamantina onestà intellettuale dei vari attori, custodi incorruttibili della inviolabile fede pubblica.

Vedasi al proposito i banchi a rotelle, le mascherine ed i respiratori di Mimmo Arcuri. Ci mancherebbe altro!!

A Tarquinia stesso menù, solo che il notissimo consigliere comunale in ballo, uomo di punta del Dipartimento di Prevenzione ASL, di casa al VI piano di via Fermi, è ora ‘di minoranza’, gliene dicono di tutti i colori…. fuori e dentro microfono, si picca, ribatte, pubblica, ma anche costui è Tecnico della Prevenzione, anzi, Coordinatore e Dirigente dei Tecnici della Prevenzione in ASL, un passato da Assessore, indimenticato gladiatore dei campi di calcio, …e chissà cosa ha ora in serbo la Storia per lui, la stoffa c’è, magari una Unità Operativa, vedremo!!!

Ed il suo Dipartimento vive un momento di difficoltà, il grande nemico si è riaffacciato, il COVID-19 martella i tamburi di guerra. Ed ovviamente, mica tanto ovvio poi, i c.d. “dati anonimi collettivi” sono mantenuti rigidamente segreti (come quelli della migrazione passiva degli utenti, che fa lievitare l’isteria di Harley) e la ASL non risponde circa i neo-eletti COVID.

Se non fosse noto, rassicuriamo le alte sfere che quei numeri non violano la privacy, ma vi è da ritenere che Harley abbia imposto il silenzio stampa e non sarà certo Dino a romperlo, altrimenti: addio poltrona, riacchiappata dopo tanto!!!

Nel frattempo esplode il focolaio in una RSA, prima 16, poi altri 20, e tutti a chiedersi: erano vaccinati o no?

Guai a fiatare: si rischia il confine, un lapis infilato in un’orbita, l’iscrizione sulla lavagna per gli spioni ed il procedimento disciplinare.

Poveri grulli! Riparte il TOC? TOC TOC, ci siete? Si ricomincia? Magari tutto è dipeso da un servizio esterno, tipo quello della ristorazione, si fa soltanto per dire, ma i bravi 007 non avranno emuli, come al solito.

Sui social dilagano i commenti, si ipotizza addirittura che il virus abbia avuta una auto-attivazione, gli infetti avevano tutti fatta la terza dose, no, non tutti, ma si invece….un caos!!

Del resto, sul sito ASL si devono leggere esclusivamente complimenti, ringraziamenti, plausi, si deve almanaccare la ricca iconografia di medaglie e diplomi per gli operatori, ma….la verità…?

Informazione: allineata e coperta. Capirai…, vien da chiedersi se chi la deve fornire sia casualmente anch’egli, o anch’ella, ma in fondo il sesso non conta…, un consigliere, ovvero un assessore eletto in quota al solito partito: l’eventualità sarebbe inquietante!!!

Ed a proposito di Prevenzione: ma quel famoso WC al VI piano della Cittadella è stato poi restituito ai disabili o resta inchiavato per le nobili attività del dinoligarca?

By John Wick

One thought on “TOC TOC, sono il COVID-19”
  1. Funziona il TOC ? A Tarquinia, nella RSA, ci vorrebbe il 7^ cavalleria e non il TIC TAC…: si potrebbe dire una Orevenzione assai ‘sui generis’ e poi, dopo l’ultimo ceffone rimediato, con l’Ispettorato del Lavoro che fará indagini per infortuni del lavoro come lo SPRESAL…, svuotato pesantemente di valenza!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *