L’obiettivo delle 500mila firme per il referendum che punta ad abrogare alcuni articoli della legge 157/92 così da consentire di vietare la caccia su tutto il territorio nazionale. L’iniziativa, lanciata a luglio di quest’anno dal Comitato sì aboliamo la caccia, ha dunque raggiunto il traguardo, ma non è sufficiente.

Sebbene siano infatti state raccolte le firme necessarie, serve un ultimo sforzo per sopperire alle eventuali firme che potrebbero essere considerate nulle. Si tratta di firme “di sicurezza” per non rendere vano il lavoro portato avanti negli ultimi tre mesi.

Oggi è l’ultimo giorno per firmare ai banchetti organizzati in diverse città, mentre chi volesse firmare online potrà farlo fino a mezzogiorno di martedì 26 ottobre.

Abolire la caccia significa salvare le vite di milioni di animali che ogni anno muoiono inutilmente, ma vuol dire anche rendere i boschi e le campagne più sicuri per noi e per gli animali domestici e risparmiare denaro pubblico destinato al ripopolamento a scopo venatorio.

 

Fonte: greenme.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *