L’ Italia è al secondo posto per severità delle restrizioni imposte ai cittadini in una classifica realizzata da La7 nel programma Piazza Pulita.

Ovviamente all’ultimo posto sulle dieci posizioni disponibili si trova la Danimarca, che ha abolito ogni forma di restrizioni delle libertà personali. Più in alto troviamo la Gran Bretagna e la Spagna perchè non hanno il green pass, tra l’altro in Gran Bretagna non esiste più l’obbligo d’indossare la mascherina nei luoghi chiusi. All’ottavo posto la Germania, mentre al settimo la Francia che dal 15 Ottobre ha introdotto nuovamente i tamponi a pagamento che prima erano gratuiti. A salire gli Stati Uniti, mentre al quinto posto si posiziona l’Austria, con la scelta di sospendere il sussidio di disoccupazione fino a sei settimane per coloro che rifiutano il posto di lavoro perché non disponibili a vaccinarsi. Al quarto posto il Canada con l’obbligo di vaccino per i dipendenti pubblici e per chi viaggia su treni, aerei, navi.

Giunti al podio, la medaglia di bronzo è ottenuta dalla Grecia con l’obbligo di vaccinazione per gli operatori sanitari. Pei i lavoratori sia pubblici che privati, o vaccinazione, o tamponi settimanali a proprie spese. Ma noi italiani, grazie al massimo rigore, otteniamo l’argento con il green pass obbligatorio. La medaglia d’oro spetta invece al Turkmenistan dove “ti vengono proprio a bucare con la siringa direttamente a casa” ironizza il conduttore.

Con la stessa ironia si può dire: “Dai Italia, non mollare, ci sei quasi a raggiungere il traguardo della vittoria dell’oro nella competizione delle restrizioni delle libertà fondamentali”.

Carlo Toto, 18 ottobre 2021

Fonte: Nicola Porro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *