L’Unione per le Cure, i Diritti e le Libertà, associazione di cittadini fondata dall’avvocato Erich Grimaldi, condanna con la massima fermezza l’estrema violenza e la repressione esercitata dal Governo contro i manifestanti pacifici del porto di Trieste, utilizzando anche idranti e lacrimogeni.

Ucdl ha segnalato l’accaduto alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo (CEDU) e all’ONU, affinché indaghino il comportamento delle istituzioni italiane, onde garantire e rispettare i diritti alla libertà di riunione pacifica e di espressione del popolo atti a difendere il rispetto dei principi costituzionali e del regolamento UE.

Inoltre, UCDL sottolinea la disparità di linee di azione decise dal Governo, rispetto a forme di protesta violenta, non da ultima quella relativa all’assalto della CIGL del 15 ottobre 2021, scelte basate su presupposti apparentemente più ideologici che di merito.

Il presidente Erich Grimaldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *