Il presidente del Comitato Cura Domiciliare Covid-19 e di Ucdl è volato a Trieste ieri, per supportare la protesta dei portuali contro la mancata concessione di tamponi gratuiti a tutti i lavoratori.

È questa la ragione che sottende la protesta della maggior parte dei no green pass, ovvero una contestazione nel merito dell’utilizzo del certificato verde e non dello strumento di per sé. Secondo l’Unione per le Cure, i Diritti e le Libertà, il green pass non sarebbe affatto garanzia di protezione né per i non vaccinati né per i vaccinati. Erich Grimaldi ha poi risposto alle domande del programma TV di LA7 Tagadá, nonostante i tentativi di far apparire le sue dichiarazioni qualcosa di diverso dalla realtà.

 

di Valentina Rigano

Fonte: coraggiosamente.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *