Oggi, 12 ottobre, è “La Giornata nazionale di Cristoforo Colombo”, giornata celebrativa che ricorda l’arrivo di Cristoforo Colombo nel Nuovo Mondo, in una data storica: il 12 ottobre 1492.

Particolarmente sentita negli Stati Uniti con il nome di “Columbus Day”, è stata istituita nel 2004 in Italia ed è stata celebrata per la prima volta da italiani nella città di San Francisco nel lontano 1869.

Il 12 ottobre 1492, dopo circa due mesi di navigazione a bordo della Pinta, una delle tre caravelle, Cristoforo Colombo avvisterà terra. Non era giunto nelle Indie, ma nel nuovo mondo: su un’isola chiamata Guanahani nella lingua locale, e che verrà ribattezzata dallo stesso genovese con il nome di San Salvador, un’isola delle Bahamas.

“Gli abitanti di essa mancano di armi, che sono a loro quasi ignote, né a queste son adatti, non per la deformità del corpo, essendo anzi molto ben formati, ma perché timidi e paurosi.

Del resto, quando si vedono sicuri, deposto ogni timore, sono molto semplici e di buona fede, e liberalissimi di tutto quel che posseggono: a chi ne lo richieggia nessuno nega ciò che ha, ché anzi essi stessi ci invitano a chieder”.

Sono le parole di Cristoforo Colombo sul viaggio nel Nuovo Mondo, nel descrivere la gentilezza dei nativi del luogo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *