Un video, un’inchiesta, parole inascoltabili ma anche tempi dubbi. Giornalismo d’assalto o spinto da necessità politiche?

Parliamo del caso “Fanpage”, e della sua inchiesta relativamente la possibilità che un personaggio vicino agli ambienti della destra italiana si sia detto disponibile a finanziare campagne elettorali anche con “nero”. Secondo la nota testata online, per tre anni di fila un loro giornalista si sarebbe “infiltrato” in ambienti vicini alla politica milanese dei partiti di centro destra, in particolar modo a personaggi più o meno vicini a Fratelli D’Italia e Lega.

Come scrive lo stesso Fanpage, la Procura di Milano ha aperto un’inchiesta a seguito di un esposto di Angelo Bonelli ed Eleonora Evi, entrambi portavoci del partito Europa Verde. Le indagini appureranno cosa sia realmente accaduto in merito ai presunti finanziamenti irregolari che secondo la video inchiesta avrebbero trovato campo fertile tra l’europarlamentare di Fratelli d’Italia Carlo Fidanza, nel frattempo autosospeso, ma anche rispetto alle affermazioni di altri simpatizzanti del partito ripresi durante incontri e cene dal giornalista fintosi uomo d’affari pronto a finanziare anche “in black”.

Giorgia Meloni, con un video, ha criticato aspramente la tempistica di pubblicazione, a poche ore dall’inizio del silenzio elettorale e a ridosso delle amministrative, chiedendo al direttore della testata di poter visionare tutte le 100 ore di girato.

La nostra opinione?

Alcune delle affermazioni di Chiara Valcepina, candidata alle comunali di Milano, e dei commensali ripresi durante gli incontri filmati, sono inaccettabili. Non ci possono essere sconti per coloro che insultano altri esseri umani in quella maniera, qualunque sia il contesto nel quale certe affermazioni sono state fatte. Allo stesso modo vecchi nostalgici di tempi (grazie al cielo) morti e sepolti sono l’espressione di quanto vada eliminato dalla scena politica. La tempistica però è francamente sospetta. Sul contenuto dell’inchiesta, avviata dall’esposto di due portavoce di un partito però, farà luce la magistratura.

Vi sono tanti punti oscuri nel nostro “sistema”, alcuni dei quali ruotano attorno a presunte battaglie di valore, verso le quali non vengono però mai investite forze e denaro per fare inchieste serie e certamente non viene fatto mai a ridosso delle elezioni. Come mai? I comportamenti illeciti vanno sempre stigmatizzati, sempre combattuti, ma vanno dimostrati in Tribunale. Oltre a ciò bisogna sempre chiedersi perchè chi fa inchieste che vanno a colpire un determinato gruppo di persone decide di farle, perchè anche questo ha la sua importanza.

Ecco i due video:

FANPAGE

GIORGIA MELONI REPLICA COSÌ

2021-10-04
Fonte: articolo di Valentina Rigano  coraggiosamente.it

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *