Michieletto e compagni hanno disputato un torneo straordinario e hanno spazzato via una maledizione dopo quattro finali perse. I ragazzi di Angiolino Frigoni hanno comandato dal primo all’ultimo secondo di gara e hanno portato a casa un oro storico.

La lunghissima estate 2021 a tinte italiane non sembra voler terminare. La Nazionale di volley Under 21 ha vinto per la prima volta i campionati del mondo battendo in finale la Russia per 3-0 (25-19, 25-22, 25-20). Dopo quattro finali perse (1985 Milano, 1991 Il Cairo, 1993 Rosario, 2019 Manama) gli Azzurri hanno spezzato la maledizione e hanno conquistato una medaglia d’oro ai Mondiali, l’unico titolo giovanile che ancora mancava nella bacheca della Fipav. È arrivata un’altra straordinaria doppietta per il volley italiano, dopo quella delle nazionali azzurre seniores agli Europei, visto che lo scorso luglio l’Under 2020 femminile ha conquistato la medaglia d’oro mondiale. La medaglia di bronzo è andata alla Polonia, che nella finale per il terzo posto ha superato l’Argentina con un netto 3-0 (25-16, 25-14, 25-19).

I top scorer della finale sono Alessandro Michieletto con 18 punti in tre set, Rinaldi e Stefani chiudono con 11 punti a testa. Per la Russia i doppia cifra Murashko con 15 punti e Kurbanov con 11 punti. Dopo il titolo europeo Michieletto si è preso anche il Mondiale Under 21 ed è stato il trascinatore di questa squadra che si è dimostrata compatta e solidissima: suo il titolo di MVP del torneo.

L’Italia è partita forte e dopo un breve risveglio dei russi i ragazzi di Angiolino Frigoni hanno messo al sicuro il primo set. Nella seconda ripresa gli Azzurri sono stati protagonisti di una lotta serrata fino alla fine e si sono giocati il set punto a punto (25-22). Nella terza parte set la Russia hanno cercato in tutti i modi di rimettersi in carreggiata ma capitan Rinaldi ha liberato il braccio e gli Azzurri sono scappati di nuovo: nonostante il tentativo di rimonta nel finale gli Azzurri si sono presi la medaglia d’oro in maniera netta. Una vittoria straordinaria.

 

Fonte: fanpage.it/sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *