Chiusura alla grande del Menotti Art Festival Spoleto con il premio Internazionale Thomas Schippers a cura del direttore artistico Tania Di Giorgio.

Direttore artistico che si è ben mossa e coordinata con dei premiati straordinari di altissimo profilo: Maurizio Barbacini (direttore di orchestra), Davide Delli Santi (direttore di orchestra), Fabio Armiliato, Francesco Bruni, Daniela Barcellona (opera lirica), Giovanni Bonani (media), Silvia Calandrelli, Piero Cappuccilli (alla memoria), Amelia Gianni, Francesca Patanè, Edgardo Somigliana, Mika Kunii (cantante lirica internazionale).

A seguire sono state effettuate altre due nomine accademiche dell’Accademia Auge a Maria Teresa Astorri e a Liliana Cosi per il lunghissimo impegno artistico e culturale espletato negli anni come deliberato dal rettore Prof. Giuseppe Catapano. Le opere del premio sono state eseguite e donate dagli artisti Silvio Amato e Iallussi Sevasti.

Questa edizione del Menotti Art Festival Spoleto ha avuto un enorme successo a tutti i livelli con il perfezionamento qualitativo e organizzativo nella formula Art in the City.

Soddisfatti i direttori artisti da Sandro Trotti a Tania Di Giorgio, da Paola Biadetti (Spoleto Meeting art) ad Angelo Sagnelli (letteratura) e Alessandro Calonaci (teatro) per i numeri e la qualità conseguita; gli stessi, insieme al presidente Luca Filipponi, hanno dichiarato: “Stiamo già lavorando per il 2022 con prenotazioni importanti dalla Cina e dall’America e, soprattutto, con l’assegnazione del nuovo manifesto artistico al famoso artista americano Edward Evans.

Sono risultati e numeri che fanno di questa kermesse una delle più importanti al mondo e una delle prime in Italia, sicuramente unica per la sua formula”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *