La maionese è tra i condimenti più amati e utilizzati anche nel nostro paese. Ma tra le tante marche e varianti presenti al supermercato (o discount) quale dovremmo scegliere se vogliamo puntare alla qualità e anche al risparmio?

Per rispondere a questa domanda, la rivista Altroconsumo ha analizzato e confrontato un totale di 21 campioni di maionese.

C’è chi acquista la maionese classica, chi predilige la versione light (in cui si sostituisce l’olio con una parte d’acqua o yogurt per renderla meno grassa) o ancora chi ha necessità di un prodotto che non contenga uova. Altroconsumo nel suo test sulla maionese ha inserito proprio queste 3 tipologie di maionese:  classica (11 prodotti), light (4) e senza uova (6).

Per ogni campione, acquistato al supermercato o discount, è stata controllata la qualità degli ingredienti e la composizione nutrizionale ma tutti sono stati anche sottoposti alla prova di assaggio da parte di un gruppo di 280 consumatori.

Più nello specifico, nelle etichette è stata valutata la presenza delle indicazioni obbligatorie per legge (ad esempio la percentuale di uova) ma anche di quelle facoltative (come la modalità di conservazione dopo l’apertura o l’indicazione del tipo di allevamento delle galline).

Per quanto riguarda ingredienti e valori nutrizionali,  invece, questi sono stati valutati con un’attenzione particolare alle tipologie di additivi presenti, aromi naturali o altri ingredienti aggiuntivi non necessari.

I risultati

Ovviamente, dal punto di vista della composizione, tra le 3 tipologie di maionese vi sono delle sostanziali differenze. Tutte hanno in comune l’ingrediente principale, ovvero l’olio che il più delle volte è olio di girasole, solo in due casi si trattava invece di olio di colza e in uno solo di mais.

Ciò che cambia molto all’interno delle varianti di maionese è la percentuale di grassi: tra il 68% e il 78% in quelle classiche, tra il 52% e il 72% in quelle senza uova fino ad arrivare a quelle light in cui l’olio non supera mai il 25%, grazie al fatto che una parte di grassi viene sostituita da altri ingredienti più leggeri come yogurt o addirittura acqua.

Anche in quanto a calorie c’è una certa differenza, in media una maionese classica ne contiene 675 mentre una senza uova 543, la light invece 272.

Per quanto riguarda il sale, poi, è la maionese light ad averne il quantitativo maggiore, come scoperto anche da un altro test.

Altroconsumo in sintesi scrive che:

Tutti i prodotti, anche quelli che si definiscono leggeri, sono nutrizionalmente sbilanciati e vanno consumati con moderazione.

Un altro aspetto importante è il quantitativo di uova (per le varianti di maionese che le contengono ovviamente). La percentuale di questo ingrediente è un parametro utile a valutare la qualità di una maionese e c’è da considerare anche la modalità di allevamento delle galline (che però fa parte delle informazioni facoltative e quindi si può trovare o meno sulle confezioni). Il test ricorda che:

Le galline allevate “a terra” vivono all’interno di grandi capannoni, senza poter uscire mai all’aperto. Quelle allevate all’aperto o con metodi bio hanno anche spazi esterni.

In linea di massima, comunque, al momento dell’acquisto dovremmo sempre leggere l’etichetta e scegliere anche in base all’elenco di ingredienti (che dovrebbe essere il più corto possibile).

Ma vediamo adesso la classifica delle varie marche e varianti di maionese.

Le marche di maionese migliori e peggiori

Il prodotto migliore del test, che in questo caso corrisponde anche al miglior acquisto, potrebbe sorprendere. Si tratta infatti di una maionese acquistata al discount ma che è stata premiata in quanto contiene pochi e semplici ingredienti e ha un prezzo vantaggioso. Si tratta della maionese Kania venduta da Lidl.

Come si legge su Altroconsumo:

Non solo questa maionese ha il giusto rapporto tra olio, uova e poco altro, ma è anche tra quelle che sono piaciute di più ai nostri 280 giurati.

Al secondo posto, a pari merito, troviamo la maionese Coop e quella a marchio Carrefour, seguite da Esselunga, Biffi e Calvé classica. La prima maionese light in classifica è quella di Esselunga.

Nelle ultime 3 posizioni troviamo invece Heinz (squisitamente) buona maionese, Develey maionese -60% di grassi e Calvé Bontà fresca mayo.

Tutte le altre marche potete vederle nella seguente infografica.

test maionese altroconsumo

@Altroconsumo

Per quanto riguarda invece la maionese senza uova, il prodotto migliore del test e anche miglior acquisto è la maionese vegana di Baule volante.

test maionese senza uova altroconsumo

@Altroconsumo

Anche in questo caso vi consigliamo, quando possibile, di evitare prodotti confezionati che per quanto ci sforziamo di scegliere al meglio sono pur sempre industriali. Provate invece a preparare una buona maionese in casa seguendo la nostra ricetta. (Leggi anche: Come preparare in casa la maionese (classica e vegan)

 

Fonte: .greenme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *