Le falle dell’immunizzazione e della cattiva informazione.

«Ci arrivano numerose richieste di assistenza sia da parte di pazienti vaccinati sia da parte di pazienti non vaccinati: ad oggi non esistono le Linee guida per il trattamento del paziente vaccinato positivo al Covid ed è molto grave in quanto alcune persone necessitano – pur da vaccinate – di essere trattate adeguatamente nel caso di severe cariche virali ed è importante intervenire nelle prime 72h per evitare un peggioramento del quadro clinico». Questo punto è di ovvio interesse: «Per il ministero della Salute – prosegue Grimaldi – il vaccinato non dovrebbe avere bisogno di terapie domiciliari precoci e invece talvolta ha addirittura bisogno di essere ospedalizzato. Su questo aspetto non abbiamo avuto ancora alcuna risposta dal ministero»

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *