Alessandro Anania, 45 anni, ha presentato una denuncia ai carabinieri di Marsala assistito da un legale chiedendo di accertare l’eventuale nesso tra la morte della madre e la seconda dose del vaccino Pfizer avvenuta 12 giorni prima del decesso.

La donna, Maria Cristina Rosa Greco, 72 anni, è morta lo scorso 6 settembre nel reparto di Ematologia dell’ospedale Villa Sofia Cervello di Palermo, dove era stata ricoverata proveniente dal Pronto soccorso dell’ospedale “Paolo Borsellino” di Marsala.

“Per quanto appreso dai miei familiari – dice l’autore della denuncia, che per lavoro vive a Roma – mia madre dopo la prima dose di vaccino aveva accusato stanchezza ed una notevole astenia, dopo la seconda dose si accentuava la sua stanchezza, tanto che il 31 agosto non riusciva più a camminare”. Il marito della donna, Alfredo Anania, è un medico psichiatra.

 

Fonte: ilsicilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *