L’evento meteorologico improvviso si è abbattuto con forza nella zona di Campobello, travolgendo almeno dieci auto. Oltre alle due vittime, scaraventate fuori dalle proprie auto, ci sono almeno quattro feriti in gravi condizioni

La tromba d’aria, secondo quanto riferito dai soccorritori, ha investito in pieno una decina di automobili. La tromba d’aria si è abbattuta all’improvviso intorno alle 18 nella zona che va tra Campobello e Cala Cinque Denti.

Il sindaco dell’isola, Vincenzo Campo, che sta seguendo e coordinando le operazioni di soccorso, spiega che la tromba d’aria “ha coinvolto case e anche diverse auto. Sono in corso le ricerche. Stiamo ancora valutando quello che e’ successo”. Al momento sono pronti ad intervenire da Lampedusa anche i soccorsi del 118 con l’elisoccorso, che però potrà partire solo con un miglioramento delle condizioni climatiche. Sulla Sicilia si è infatti abbattuta un’ondata di maltempo e per sabato il dipartimento della Protezione civile aveva già diffuso un’allerta meteo.

Vittime scaraventate fuori dalle auto

La tromba d’aria ha colpito una zona costiera dell’isola. Le vittime sono state investite a bordo delle loro auto e scaraventate fuori dall’abitacolo, una su un muretto, l’altra a terra. I feriti, quattro dei quali sono in gravi condizioni, sarebbero stati coinvolti in incidenti stradali provocati proprio dalla furia del maltempo. Sono  intervenuti i sanitari del 118 per i primi soccorsi e i carabinieri. I testimoni hanno parlato di un boato improvviso. “Sentivo pioggia e vento fortissimi, qualcosa di davvero anomalo per la nostra isola. Tutto è successo in un momento”, racconta un residente in contrada Karuscia, a Pantelleria, zona a poco meno di un chilometro dal luogo del disastro. “Dall’intensità della pioggia sembrava come un tornado che veniva dal mare, da casa non riuscivamo a uscire, tanto era forte il vento. A un certo punto è andata via anche la luce e a quel punto abbiamo pensato che la tromba d’aria aveva provocato danni seri, anche se non potevamo immaginare ci fossero anche delle vittime”. Le condizioni meteo sull’isola, nel frattempo, sono in leggero miglioramento.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *