Lieto fine per i due gattini salvati a distanza di un giorno dall’incendio di Milano dai vigili del fuoco che li hanno consegnati alla famiglia provocando loro una grandissima gioia pur nel disastro dell’aver perso la casa. Lacrime e baci per quegli animali per i quali avevano aspettato tutta la notte di aver notizie.

La prima è stata Kira a ritrovare l’abbraccio della sua compagna umana, che quando ha sentito i Vigili del Fuoco dire «qui c’è un gatto» è scoppiata in lacrime correndo verso di loro incredula. Il secondo è stato Artù, l’altro felino che aveva dovuto lasciare in casa durante la fuga dalle fiamme, anche lui sano e salvo.

Pensava ormai di averli persi nel drammatico incendio che nella serata di domenica ha avvolto il grattacielo Torre del Moro a Milano distruggendo tutto. E, invece le cose per Kira e Artù sono andate diversamente, per fortuna.

I due gattini, salvati a distanza di un giorno dall’incendio dai Vigili del Fuoco sono stati consegnati nel loro trasportino alla famiglia provocando ai loro umani una grandissima gioia pur nel disastro dell’aver perso la casa. Lacrime e baci per quegli animali per i quali avevano aspettato tutta la notte di aver notizie, senza quasi sperarci più e che invece hanno trovato, chissà come, un modo per proteggersi dalle fiamme e dal fumo. I gatti stanno bene ma respirano con un po’ di fatica e quindi sono stati ovviamente portati subito dal veterinario.

La lunga attesa ai piedi della torre bruciata, così, non è stata vana. «Questo è un miracolo, è stata un’attesa infinita, è incredibile che siano ancora vivi», ha detto la pet mate dei gattini a un’amica mentre l’abbracciava.

Non c’è stata nessuna vittima umana fortunatamente nell’incendio di Milano ma per gli animali rimasti all’interno degli appartamenti ancora si hanno poche notizie. Il bilancio di quelli rimasti intrappolati non c’è ancora e in attesa di conferme ufficiali rimane solo la speranza.

 

Fonte: kodami.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *