Ettore è vivo. Dalla tragedia dell’esplosione che ha sventrato una palazzina alla periferia nord di Torino arriva una buona notizia: a 30 ore dal crollo, in cui è morto un bambino e sono rimasti feriti tre adulti, tra cui la mamma della vittima, è stato trovato l’ultimo disperso, un cucciolo di cane, adottato da una delle famiglie coinvolte nel disastro.

Dopo un’estenuante giornata di ricerche da parte dei Vigili del Fuoco, quando ormai si erano perse le speranze, è stato ritrovato vivo fra le macerie il cane. Il quattrozampe è stato trasferito presso l’ambulatorio sociale dell’Enpa dove verrà sottoposto ad accertamenti, ma le condizioni appaiono buone.

«Ringrazio i Vigili del Fuoco che hanno dimostrato anche in quest’occasione di esserci sempre» ha commentato Marco Bravi, Presidente della Sezione torinese di Enpa e del Consiglio Nazionale dell’Ente aggiungendo: «I nostri volontari, che hanno dato il loro supporto in tutta la giornata, sono vicini al lutto delle famiglie coinvolte nella tragedia. Speriamo di riuscire a far dimenticare almeno ad Ettore gli spaventosi momenti vissuti. Grazie a tutti i cittadini che hanno voluto dimostrarci la loro solidarietà oltre comunque al doveroso cordoglio per la morte del piccolo Aron».

 

Fonte: lastampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *