Non si arresta la corsa di eToro: il successo del broker è certificato dal continuo aumento di clienti attivi, che si riflette di conseguenza nei numeri di bilancio. A chiudere il cerchio, se ciò non bastasse, anche le recenti notizie riguardanti nuovi accordi di sponsorship, siglati tra la società israeliana ed alcune società sportive.

In quest’occasione eToro ha pescato in giro per l’Europa, rafforzando l’intesa con il Monaco -già titolare di una partnership- che, dopo ben venticinque anni, ha lasciato lo storico marchio mainsponsor Fedcom in favore del Broker. E anche se ulteriori intese sono state siglate con Vitesse e Slavia Praga, la visibilità che il team francese potrà garantire con la partecipazione in Champions League, avrà l’impatto più importante, per l’intermediario, in termini di ritorno d’immagine.

Tutte ottime notizie per quanto riguarda l’esposizione mediatica, tuttavia ciò che realmente carpisce l’interesse dell’investitore è l’aspetto operativo. A questo proposito, per avere informazioni puntuali sulla società e approfondirne le caratteristiche è possibile consultare la guida “etoro come iniziare“, proposta dal portale di approfondimento Investingoal.it. Il team di esperti cui fa capo la redazione ha voluto stilare un tutorial, in particolare, su questo broker, poiché alla qualità dei servizi unisce una solidità unica nel settore. Infatti eToro, autorizzato ad operare dai principali Organi di Vigilanza, oltre a garantire i depositi dei clienti per i limiti previsti dalla normativa vigente, ha attivato una copertura accessoria con una compagnia privata, al fine di assicurare i conti retail per un importo di un milione di dollari.

Come muovere i primi passi in eToro

 

Il primo step per l’apertura di un conto operativo è l’inserimento dei dati personali sul sito istituzionale di eToro e la successiva registrazione dei documenti di identità e della prova di residenza. Una volta ottenute le credenziali, si può procedere al primo versamento di duecento dollari, che validerà l’anagrafica.

Dopo gli adempimenti burocratici, quindi, l’utente può iniziare ad utilizzare la piattaforma Webtrader per inserire e gestire gli ordini a mercato e monitorare i grafici degli asset che intenda negoziare. Naturalmente il TOL è disponibile anche in versione demo senza limiti di tempo, con una dotazione di centomila dollari, che può essere ripristinata più volte, per testare nuove strategie con fondi virtuali.

Dal trading in CFD alla modalità DMA con eToro

 

Le modalità operative previste da eToro, oltre al forex, sono sostanzialmente due: la replica sintetica del prezzo di un sottostante attraverso la negoziazione di un Contratto per Differenza e l’accesso in DMA ad alcune tipologie di asset class.

Mentre i CFD su indici, azioni, materie prime e criptovalute rappresentano gli strumenti più idonei ad implementare una strategia dinamica con l’ausilio di marginatura e short selling, l’accesso diretto al mercato è più indicato per quei risparmiatori che adottino un approccio al mercato buy and hold. Infatti su determinati sottostanti -ad esempio azioni, etf e Token- eToro offre la possibilità di negoziare con leva 1 a 1, facendo risparmiare al cliente i costi di roll overnight.

Il social trading di Etoro

 

Inoltre, come evidenziato da Investingoal.it, le modalità appena descritte, sono previste anche dalla piattaforma di social trading del broker. Tale funzionalità, molto apprezzata soprattutto dagli investitori con poca esperienza sui mercati finanziari, permette agli iscritti al network di condividere le proprie idee di trading ed eventualmente replicarne altre, per costruire ed eseguire una strategia vincente.

Grazie a questo strumento persino un utente alle prime armi può destreggiarsi nella compravendita di sottostanti senza troppi problemi, selezionando e assemblando i miglior modus operandi, anziché le singole asset class, come avverrebbe in un processo di investimento tradizionale. L’evoluzione del social trading -che dà solamente la possibilità di osservare le posizioni dei vari utenti- è il copy trading, un’opzione attraverso cui il cliente eToro può decidere di replicare le strategie selezionate in automatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *