Un’edizione con un vincitore nuovo, inaspettato e davvero imprevedibile, questa settimana.

Ci riferiamo al Contest di TU TUSCIA, che si svolge ogni settimana dal lunedì al venerdì. Il conteggio per questa edizione è stato svolto alle 11:00 del 21/08/2021. Va segnalato che i vincitori sono scelti dai membri stessi attraverso i loro mi piace.

Da questa settimana riprenderà regolarmente il contest. 

Si ricorda inoltre che, per questa edizione, non saranno presi in considerazione i 6 elementi vincitori delle ultime 2:  Murales S. Rosa, Bagnaia-Villa Lante, Palazzo Papale, Murales Bonucci, Capodimonte/Porto Capodimonte, Leone sull’isola Bisentina. Questo per dare spazio a ogni luogo della Tuscia con lo scopo di diffonderla in tutti i suoi angoli migliori.

L’immagine vincitrice è di Emma, bambina di 7 anni che ha saputo cogliere con assoluta maestria un tramonto coloratissimo al Lago di Bolsena. La pubblicazione della foto sui social è avvenuta ovviamente per tramite della madre, Silvia Viti. E’ la prima volta, da quando esiste questa sfida, che vince lo scatto di un bambino. Il fatto che l’autore sia stato così piccolo ha di certo influito sul numero dei “mi piace”. E’ alquanto sorprendente osservare un’immagine tanto perfetta e immaginarla originata da una persona così giovane. Soprattutto se si considera che, come racconta la madre, la piccola abbia fatto tutto da sola, attraverso il telefono dei genitori.

Al secondo posto troviamo Francesca Bruni, certo non nuova a queste classifiche, con uno scatto estremamente suggestivo a San Pellegrino.

Ultimo è Andrea Natali con la chiesetta della Madonna della Folgore a Vetralla, immersa nel bosco.

Il punteggio che ha decretato la classifica è:

  1. Tramonto al Lago di Bolsena (Emma) = 650
  2. San Pellegrino (Francesca Bruni) = 639
  3. Chiesa Madonna della Folgore (Andrea Natali) = 503

LE IMMAGINI VINCITRICI (ZOOMMA PER INGRANDIRE):

1

 

By Simone Chiani

Nato nel 1997. Viterbo. Diplomato al Liceo Psicopedagogico e laureato in Lettere Moderne. Autore dei libri Evasione (Settecittà, 2018) e Impronte (Ensemble, 2020).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *