Il provvedimento disposto dal sindaco Leoluca Orlando – valido dal tratto che va dalla piazza di Valdesi fino agli scivoli a mare di via Colapesce – arriva dopo la comunicazione dell’Asp dell’esito dell’analisi batteriologica effettuata mercoledì

Il mare di Mondello è inquinato e il Comune vieta la balneazione. Un divieto temporaneo, quello che è stato appena disposto dal sindaco Leoluca Orlando tramite un’ordinanza, che arriva dopo la comunicazione dell’Asp 6 dell’esito dell’analisi batteriologica effettuata mercoledì su campioni di acqua del mare prelevati a Mondello. Campioni che hanno evidenziato “il superamento dei valori limite dei parametri microbiologici, escherichia coli ed enterococchi intestinali”. Si tratta di batteri fecali.

“Questa condizione rende necessario l’adozione del divieto temporaneo di balneazione per tutelare la salute delle persone”, si legge nell’ordinanza sindacale firmata da Orlando. Il divieto di balneazione riguarda il tratto di costa che va dalla piazza di Valdesi fino agli scivoli a mare di via Colapesce, dove comincia il litorale dell’ Addaura. In pratica tutta la spiaggia, perché comprende anche “il litorale a est e ovest del Club di Lauria”, come si legge nell’ordinanza sindacale.

L’acqua potrà torneare balneabile solo dopo “esiti analitici favorevoli dei campionamenti di controllo che attestino il rientro dei valori nei limiti di legge”. L’Amat insieme alla polizia municipale è stata incaricata di sistemare nelle zone coinvolte dal divieto gli appositi cartelli con la scritta: “Divieto temporaneo di balneazione”.

“Il Nopa della polizia municipale – dicono dal Comune – già stamattina ha scritto nella relazione che nelle aree interessate non risultano scarichi abusivi che possano determinare la situazione di inquinamento”. “Un fatto questo – commenta Orlando – che ci fa temere che da parte di qualche incivile criminale sia stato effettuato uno sversamento illegale di liquami, tale da determinare una tale eccezionale concentrazione di inquinanti”. L’Asp responsabile dei controlli, ha già disposto ulteriori campionamenti e la situazione, concludono dal Comune, viene monitorata costantemente per verificare la condizione di salubrità e balneabilità delle acque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *